Aggiornato alle: 04:00 di 29 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – Si torna a scuola, consapevoli e responsabili

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – Si torna a scuola, consapevoli e responsabili
08 Settembre
20:39 2020

 

 

 

Nella giornata di ieri, con una circolare indirizzata all’attenzione dei genitori, degli insegnanti, dei collaboratori scolastici e del Consiglio d’Istituto, la prof.ssa Gabriella La Marca, in qualità di Dirigente Scolastico dell’Istituto Comprensivo “M.T. Cicerone” di Arpino, ha voluto ufficializzare l’avvio del nuovo anno scolastico, fissato a lunedì 14 settembre, e le informazioni circa le principali disposizioni anticovid adottate nei diversi plessi.

«In vista della ripartenza delle attività didattiche in presenza, l’Istituto si sta attivando in maniera frenetica e senza sosta per rendere possibile quanto abbiamo tutti tanto desiderato durante il secondo quadrimestre del precedente anno scolastico: rivederci, parlarci, lavorare insieme, esserci, ma in presenza. Per rendere ciò possibile e duraturo nel tempo, è necessaria la collaborazione da parte di tutti e per questo è in fase di definizione sull’home page del sito istituzionale, un’area informativa sulle norme di prevenzione Covid accessibile a tutti. Per lo stesso motivo, ed in coerenza con il fine della scuola che prevede anche la formazione di un cittadino attivo e consapevole, abbiamo aggiornato il Patto Educativo integrandolo con le indicazioni del CTS in merito alle “precondizioni” per la presenza a scuola degli studenti. Il Patto di Corresponsabilità è un importante documento di condivisione scuola-famiglia di “intenti” educativi. Viene sottoscritto dal Dirigente Scolastico, in qualità di rappresentante legale dell’Istituto, e dai genitori o dagli esercenti la responsabilità genitori. Il Patto di Corresponsabilità, aggiornato al difficile periodo che stiamo affrontando, prevede l’impegno delle famiglie o degli esercenti la potestà genitoriale a rispettare le “precondizioni” per la presenza a scuola nel prossimo anno scolastico».
Il documento, reperibile sul sito ufficiale dell’Istituto Comprensivo “M.T. Cicerone” e sul registro elettronico, dovrà essere consegnato il primo giorno di scuola, debitamente compilato e sottoscritto con la consapevolezza di tutte le conseguenze civili e penali previste in caso di dichiarazioni mendaci.

Di seguito le disposizioni contenute nel documento, rigorosamente da rispettare, inerenti le misure organizzative, igienico-sanitarie ed i comportamenti individuali volti al contenimento della diffusione del contagio da Covid-19. Il genitore, o il titolare di responsabilità genitoriale, dichiara:

– di essere a conoscenza delle misure di contenimento del contagio vigenti alla data odierna;
– che il figlio, o un convivente dello stesso all’interno del nucleo familiare non è sottoposto alla misura della quarantena, ovvero che non è risultato positivo al COVID-19;
– di impegnarsi a trattenere il proprio figlio al domicilio in presenza di febbre (uguale o superiore a 37,5°) da misurare quotidianamente prima di accedere a scuola, oppure in presenza di altri sintomi quali mal di gola, congestione nasale, congiuntivite, perdita dell’olfatto o del gusto e di informare tempestivamente il pediatra della comparsa dei sintomi o febbre;
– di essere consapevole ed accettare che il proprio figlio in caso di febbre uguale o superiore i 37,5° o di presenza delle
altre sintomatologie sopra citate, non potrà essere ammesso a scuola e rimarrà sotto la sua responsabilità;
– di essere consapevole ed accettare che, in caso di insorgenza di febbre (uguale o superiore a 37,5°) o di altra
sintomatologia (tra quelle sopra riportate), l’Istituto scolastico provvede all’isolamento immediato del bambino o adolescente e ad informare immediatamente i familiari;
– di essere consapevole che il proprio figlio/a dovrà rispettare le indicazioni igienico sanitarie all’interno dell’istituto
scolastico;
– di essere stato adeguatamente informato dall’Istituto scolastico di tutte le disposizioni organizzative e igienico sanitarie per la sicurezza e per il contenimento del rischio di diffusione del contagio da Covid-19;
– di non poter accedere, se non per situazioni di comprovata emergenza, a scuola, durante lo svolgimento delle attività ed in presenza dei bambini;
– di impegnarsi ad adottare, anche nei tempi e nei luoghi della giornata che il proprio figlio non trascorre a scuola,
comportamenti di massima precauzione circa il rischio di contagio;
– di essere consapevole che nel momento di una ripresa di attività di interazione, seppur controllata, non è possibile azzerare il rischio di contagio che invece va ridotto al minimo attraverso la scrupolosa e rigorosa osservanza delle misure di precauzione e sicurezza previste da appositi protocolli per lo svolgimento delle attività, (per questo è importante
osservare la massima cautela anche al di fuori del contesto dell’istituto scolastico).

L’Istituto scolastico si impegna:
– a comunicare eventuali modifiche o integrazioni delle disposizioni;
– si avvale di personale adeguatamente formato su tutti gli aspetti riferibili alle vigenti normative in materia di
organizzazione di servizi scolastici, in particolare sulle procedure igienico sanitarie di contrasto alla diffusione
contagio. Il personale stesso si impegna ad osservare scrupolosamente ogni prescrizione igienico sanitaria e a recarsi al lavoro solo in assenza di ogni sintomatologia riferibile al Covid-19;
– ad adottare tutte le prescrizioni igienico sanitarie previste dalla normativa vigente, tra cui le disposizioni
circa il distanziamento;
– ad attenersi rigorosamente e scrupolosamente, nel caso di acclarata infezione da Covid-19 da parte di un
bambino o adulto frequentante l’istituto scolastico, a ogni disposizione dell’autorità sanitaria locale.

Il documento si completa con tutte le informazioni necessarie sulla didattica a distanza, nel caso di una recrudescenza del virus, come prescritto dal Decreto
n.39 del 26/06/2020 «Qualora l’andamento epidemiologico dovesse configurare nuove situazioni emergenziali a livello nazionale o
locale, sulla base di un tempestivo provvedimento normativo, potrebbe essere disposta nuovamente la sospensione della didattica in presenza e la ripresa dell’attività a distanza, attraverso la modalità di didattica digitale integrata».

Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS