Arpino – Piovono pietre, sassi di cemento e calcinacci sulla testa della gente | TG24.info
Aggiornato alle: 08:00 di Lunedi 20 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – Piovono pietre, sassi di cemento e calcinacci sulla testa della gente

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – Piovono pietre, sassi di cemento e calcinacci sulla testa della gente
14 Settembre
11:41 2021

 

 

 

 

Sono trascorsi ben sette mesi da quando, alla Polizia Locale di Arpino, è stata segnalata la caduta di pezzi di cornicione e calcinacci da uno stabile che affaccia su via Maiura, in pieno centro storico.

Sempre lo scorso febbraio si era sfiorata la tragedia: solo per miracolo una studentessa adolescente era riuscita a schivare una zolla di cemento ed intonaco proveniente dalla parte terminale dell’edificio, quattro piani sopra la sua testa. Oltre alla Polizia Locale, sul posto erano intervenuti anche i Vigili del Fuoco di Sora, per un sopralluogo: questi avevano oltretutto evidenziato la pericolosità degli infissi fatiscenti dello stabile, tanto che l’area sottostante era stata transennata a scopo precauzionale, in attesa degli opportuni interventi di messa in sicurezza. Sono passati sette mesi ma ancora nulla, al contrario, continuano a piovere sassi, l’ultimo qualche giorno addietro.
La Polizia Locale conferma che l’Ufficio Tecnico è stato immediatamente messo al corrente della pericolosissima circostanza ma, evidentemente, sette mesi non sono sufficienti per intervenire in tal senso. È una vergogna: l’indifferenza è ancor più pericolosa del pericolo stesso. Se dovesse succedere una tragedia non ci sono scusanti né scappatoie, di nessun genere. I pedoni che transitano o si fermano a chiacchierare lì sotto, rischiano tutti i giorni di essere colpiti in testa. Forse, dopo sette mesi, serve un trauma cranico per sollecitare l’attenzione e la sensibilità dei preposti.
Sara Pacitto

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS