Aggiornato alle: 18:45 di Sabato 18 Gennaio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – La neve sul presepe e la gioia negli occhi di tutti (video)

 ULTIME NOTIZIE
09 Gennaio
17:15 2020

 

 

 

 

Anche quest’anno si è conclusa con successo la nuova edizione de “Il Buon Natale di Arpino”.

Tantissime le iniziative, per grandi e piccini, realizzate in collaborazione con le associazioni, i comitati e le organizzazioni di diverso stampo, con il sostegno dell’Amministrazione Comunale e la ProLoco della Terra di Cicerone: cinema, teatro, percorsi enogastronomici, caccia al tesoro, mostre di presepi artigianali, concerti, concorsi a tema, le luminarie artistiche, musei e palazzi storici aperti, mercatini, conferenze, spettacoli musicali, il presepe vivente.

Eventi e manifestazioni che si sono tenute nei giorni dedicati alle festività natalizie, che hanno valorizzato il centro cittadino, dato il massimo risalto alle attività commerciali, alle realtà ed alle potenzialità del territorio. Contestualmente alla promozione turistico/economica della città, si è dato spazio anche ai prodotti tipici locali ed all’artigianato, alla volontà di mantenere vive le tradizioni ed offrire alle famiglie occasioni di aggregazione ed intrattenimento, in uno spirito di gioia e serenità.
Il ricco calendario de “Il Buon Natale di Arpino” si è chiuso nel pomeriggio di lunedì 6 gennaio, il giorno della Befana, con un super evento che ha emozionato la folla di presenti radunatasi presso il piazzale antistante Palazzo Barnabiti: sotto la neve, ovviamente artificiale, la suggestiva messa in scena del presepe vivente, in un connubio perfetto tra sacro e rievocazione storica, con le scenografie originali del film “Il Primo Natale” allestite da Vincenzo Iafrate. I costumi dei figuranti sono stati realizzati dallo stilista sorano Rocco Di Passio; ad animare la rappresentazione, le angeliche voci del coro “Collegium Musicum Vox Angeli” diretto dal maestro Fabio Pantanella; presenti anche una coppia di zampognari giunti dalla Valle di Comino ed il vincitore della scorsa edizione del “Certamen Ciceronianum Arpinas” Leonardo Monni, nelle vesti di “senatore romano”. Un particolare ringraziamento ai ragazzi della Contrada Vuotti e dei Quartiere Arco e Civita Falconara ed anche al Circolo Culturale “Aquila Romana”.

Al termine dell’interpretazione si è tenuta la premiazione del concorso “Arpino Città
del Natale”, una proposta di Domenico Imbriglio che, dopo il successo di “Arpino Città in Fiore”, ha voluto nuovamente coinvolgere la cittadinanza, le associazioni, i quartieri e gli esercenti commerciali nel rendere più accogliente il paese con addobbi e decorazioni a tema, ispirate dallo spirito natalizio. Agli iscritti, 28 in tutto, è stato consegnato un attestato di partecipazione; la giuria, tra cui l’arch. Maurizio Mastroianni ed il fotografo Piero Albery, hanno assegnato un premio a ciascuna delle rispettive categorie previste: vince Scorsone Ambra di Civita Falconara per “finestre, balconi e terrazzi”; il Quartiere Civita Falconara per “strade, angoli, vicoli”; il Circolo Tulliano per “palazzi, porte, portoni”; i Fratelli Colafrancesco” per “vetrine e/o albero natalizio”.
Anche quest’anno la sinergia di intenti ed il comune impegno di “far vivere” Arpino hanno avuto un positivo riscontro nel gradimento dei tanti ospiti in Terra di Cicerone. Il compiacimento dell’Amministrazione Comunale, che già punta alla prossima occasione.

Sara Pacitto

Parole Chiave - Tags
LE PIU' LETTE