Aggiornato alle: 00:05 di 25 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Arpino – “Il Femminismo prima delle Femministe”

 ULTIME NOTIZIE
Arpino – “Il Femminismo prima delle Femministe”
08 Giugno
11:31 2019

 

 

 

 

Nel pomeriggio di oggi, sabato 8 giugno, alle ore 17:30 presso il Castello Ladislao di Arpino, in piazza Caduti dell’Aria, si terrà un interessante convegno “Il femminismo prima delle femministe-Salvatore Morelli e Victoria Woodhull”, argomento trattato nell’omonimo libro di Greta Mastroianni. Il dibattito intende far conoscere alla comunità le figure di Morelli e Woodhull, invitando alla riflessione sul ruolo della donna nel passato e nel presente.

L’appuntamento si apre con la visita guidata al Museo Umberto Mastroianni; seguiranno i saluti di benvenuto delle Autorità, l’introduzione ai lavori da parte di Massimo Struffi, già Senatore della Repubblica, e gli interventi moderati da Andrea Chietini, Presidente della Fondazione “Umberto Mastroianni”. Tra i relatori, Ina Camilli già Consigliera Parlamentare della Camera dei Deputati e membro del gruppo “Consulta le Donne”; Vito Uggenti, Rappresentante del Comitato Civico Cittadino “Salvatore Morelli” di Carovigno; Luigi Cesaria, Presidente dell’Università Popolare di Carovigno; Maria Grazia Colombari, professoressa ed autrice del volume “Salvatore Morelli, il deputato delle donne”; Greta Mastroianni, dottoranda in “Studi di Genere” presso l’Università Roma Tre, autrice del libro.
“Il femminismo prima delle femministe. Salvatore Morelli e Victoria Woodhull” è stato pubblicato a gennaio 2018: è il frutto di un minuzioso lavoro di ricerca e studio che ha portato alla pubblicazione della tesi sperimentale in “Gender and Political Theories”. Un’analisi che mette a confronto la vita, le opere ed il pensiero di Morelli e della Woodhull e termina con l’approfondimento sull’attuale condizione giuridica, politica e sociale delle donne. Salvatore Morelli, scrittore, giornalista, patriota liberale e politico italiano di metà ‘8oo: diventato Consigliere a Napoli, dopo aver trascorso tutti gli anni della giovinezza in carcere, fu uno dei primi a presentare una proposta di legge che favorisse l’emancipazione delle donne. Victoria Claflin Woodhull è stata un’attivista statunitense dei diritti femminili, prima donna candidata alle elezioni presidenziali negli Stati Uniti d’America del 1872.
L’evento è stato realizzato in collaborazione e con la partecipazione del Centro di Ascolto “SOS Donna” di Sora e con l’Associazione Culturale “Elvia”.
La cittadinanza è invitata a partecipare.
Sara Pacitto

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE