Aggiornato alle: 16:00 di Lunedi 16 Settembre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Via Consolazione: la rete fognaria incompleta, liquami nei campi e gli utenti pagano la depurazione

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Via Consolazione: la rete fognaria incompleta, liquami nei campi e gli utenti pagano la depurazione
13 Settembre
18:00 2019
La rete fognaria di Via Consolazione passerà alla storia come una brutta pagina della mala gestione della cosa pubblica.

Via Consolazione è una zona adiacente al centro cittadino, ospita dagli anni 70 un complesso di villette, comprensivo di circa 200 appartamenti. Il dramma è che da circa cinquant’anni le palazzine non sono collegate alla rete fognaria e di conseguenza i liquami scorrono nei campi. Dopo ben mezzo secolo, sembrerebbe essere stato trovato il bandolo della matassa. Nel 2016 fu completata l’opera, da decenni infatti mancava un collettore che unisse le due reti fognarie esistenti. Sembrava aver risolto il grave problema, ma ormai sono trascorsi tre anni e si continua a sversare nei campi. Il problema sembrerebbe essere di carattere burocratico, mancherebbe il collaudo e quindi non può essere realizzato l’allaccio. L’opera di completamento della rete fognaria costò nel 2016 circa 100 mila euro di denaro pubblico e i liquami scorrono ancora nel terreno! Gli scarichi “inondano” i campi dagli anni 70, si sta perpetrando un danno ambientale non indifferente da ben mezzo secolo, per non parlare della puzza che porta disagio ai residenti e non e il rischio sanitario. Oltre la beffa però, c’è un ulteriore danno! Infatti sembra che gli utenti scaricano ignari nel fosso, perché pagano comunque sulla bolletta la depurazione! In 50 anni quante amministrazioni si sono succedute? Come è possibile che arrivati al XXI secolo così numerose palazzine non siano servite a loro insaputa di una rete fognaria? L’ignavia politica nei confronti dei cittadini è il vero dramma.

Anna Ammanniti

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE