Aggiornato alle: 21:30 di Lunedi 21 Settembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Urban Waste, in tredici dal Gup per il rinvio a giudizio

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Urban Waste, in tredici dal Gup per il rinvio a giudizio
12 Dicembre
11:00 2019
Il 3 gennaio 2020 il sindaco Daniele Natalia dovrà comparire davanti al Gup del Tribunale di Frosinone per l’udienza preliminare.

L’inchiesta Urban Waste dei Carabinieri Forestale del Nipaaf di Frosinone vede coinvolte tredici persone per appalti pilotati e scambi di favore. Oltre il sindaco Natalia, il prossimo 3 gennaio sono stati chiamati a comparire Tonino Ranelli dell’Ufficio Tecnico di Anagni;  Alfredo Coratti ex amministratore unico della Tac Ecologica, società finita del mirino degli uomini del maggiore Masi del Nipaaf; il sindaco di Sgurgola Antonio Corsi; Lucio Giuseppe Formaggi assessore del Comune di Sgurgola; Giovanni Luciano Bellardini funzionario del Comune di Sgurgola e amministratore della Biemme di Anagni; Paola Morgia, Mattia Bellardini, Lorenzo Spaziani, Loreto Coratti, Marco Clemenzi, Filiberto Abbate e Domenico Spaziani. L’inchiesta sui rifiuti a luglio scorso fece emergere una serie di appalti e favori che portarono agli arresti di Alfredo Coratti, Lucio Giuseppe Formaggi, Luciano Bellardini, Mattia Bellardini e Paola Morgia accusati di corruzione. Al sindaco Daniele Natalia è contestata la corruzione per l’affidamento alla Biemme di una serie di lavori nella città dei papi di messa in sicurezza del dissesto idrogeologico e l’assunzione e di un amico di infanzia del primo cittadino anagnino da parte della ditta di Bellardini.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

Sorry. No data so far.

SOCIAL
TOP NEWS