Aggiornato alle: 11:48 di Sabato 28 Marzo 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Una grande opera tra le sterpaglie: la briglia di contenimento (foto)

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Una grande opera tra le sterpaglie: la briglia di contenimento (foto)
18 Gennaio
19:33 2020
Sulla strada Via Vecchia Anagni – Acuto tra sterpaglie e incuria spicca una grandiosa opera effettuata negli anni 30, si tratta di una briglia di contenimento fluviale.

Le briglie sono opere di sistemazione idraulico forestale realizzate e mantenute fino agli anni 70 dal Corpo Forestale dello Stato.

Queste opere costituivano un importante presidio per la tutela idrogeologica del territorio contribuendo in modo determinante a stabilizzare i pendii e regimare il deflusso idrico superficiale. La briglia di fatto impedisce che le acque piovane prendano troppa velocità e garantiscono stabilità al versante montano, proteggendo il terreno dall’erosione. Dagli anni 30 ancora adempie alle sue funzioni ed è un vero peccato lasciarla nell’abbandono più totale. Dagli anni 70 in poi purtroppo, con il passaggio delle competenze alle Regioni, queste opere non sono state più realizzate e quelle esistenti versano in condizioni di abbandono.

Le conseguenze di questo abbandono le vediamo in occasione di eventi meteorici anche non particolarmente violenti, che determinano frane, smottamenti ed allagamenti. Sono opere a gravità, rette per effetto del loro peso senza fondazioni e costruite a secco, senza malta, con materiale reperito in zona. Venivano costruite a costo zero per la collettività dal Corpo Forestale dello Stato. Un paio di anni fa i ragazzi di Casapound hanno riqualificato la zona in cui nasce la briglia e presto torneranno a rimuovere le sterpaglie riportando alla luce il valore dell’opera che da circa 90 anni serve il territorio.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE