Anagni – Traffico in tilt in via dello Spizzone, due autobus restano incastrati (FOTO) | TG24.info
Aggiornato alle: 23:57 di Mercoledi 27 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Traffico in tilt in via dello Spizzone, due autobus restano incastrati (FOTO)

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Traffico in tilt in via dello Spizzone, due autobus restano incastrati (FOTO)
14 Ottobre
13:06 2021

 

 

Erano le 7.45 di questa mattina quando in via dello Spizzone un autobus del Cotral ha incrociato un pullman di una ditta privata. A causa di una macchina parcheggiata leggermente fuori dalla striscia della carreggiata si è creato il “panico” nel traffico.

I due autisti oggettivamente poco abili nella manovra non riuscivano a capire come uscire fuori dalla situazione. L’autista del Cotral ha quindi preso la decisione di fare un bel tratto di strada in retromarcia, snobbando il suono del clacson degli automobilisti subito in coda dietro. Per creare ancora più “caos” è sceso un uomo, molto probabilmente accompagnatore del pullman privato e con fare piuttosto alterato dava gli ordini agli automobilisti di fare retromarcia. L’uomo sbucato dal nulla ha obbligato gli automobilisti in coda a retrocedere, generando un potenziale pericolo. Il bus privato avrebbe dovuto accostare e far passare il Cotral prima dell’intoppo della macchina parcheggiata, d’altra parte l’ostacolo ce l’aveva lui e poi si trovava in discesa. Il Cotral invece era in salita e dietro aveva lunga coda di auto. Ma si è verificato il contrario e l’improvvisato “vigile urbano” anziché incoraggiare l’autista del pullman privato ad avanzare, dato che di spazio ce ne era a volontà, ha preferito dare “direttive” alle macchine in fila affinché facessero tutte retromarcia. La manovra è durata più di 15 minuti con buona pace di chi doveva entrare a scuola. Chiamare i vigili (quelli veri) era sicuramente troppo “difficile”. Appena sono ripartiti i due mezzi, l’autista del Cotral, alla fermata di Porta San Francesco ha deciso di tirare dritto e lasciare a piedi alcuni studenti del Liceo. I ragazzi nonostante abbiano alzato il braccio per chiamare la fermata, hanno visto sfrecciare il bus sotto il loro occhi esterrefatti. Pagare il biglietto oppure un abbonamento per restare a piedi non è certo il massimo.

Anna Ammanniti

  •  

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS