Aggiornato alle: 17:31 di 24 Marzo 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Tasca interviene sull’ordinanza del sindaco su San Bartolomeo

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Tasca interviene sull’ordinanza del sindaco su San Bartolomeo
17 Marzo
14:00 2019
Il consigliere comunale di minoranza Valeriano Tasca (Casapound) interviene sull’ordinanza emessa dal sindaco Daniele Natalia in merito all’incendio di giovedì scorso. Ecco la nota stampa di Tasca:

“Sono veramente sconcertato nell’apprendere che solo oggi 16 marzo il sindaco di Anagni ha emesso l’ordinanza per la questione dell’incendio del 14 marzo presso l’ex sito industriale Snia.
Ieri addirittura è stato permesso ai bambini della scuola di uscire fuori dalle aule per fare una manifestazione per l’ambiente mentre poi si sono presentati il pomeriggio le forze della polizia municipale con tanto di mascherina.
Il giorno prima dell’ordinanza chiedevo appunto come mai nessuno avesse preso dei provvedimenti e oggi tardivamente arriva l’ordinanza del sindaco segno evidentemente che c’era un pericolo.
Ieri nessuno si è presentato a San Bartolomeo. Tutti impegnati. Il sindaco nemmeno ha attivato il Centro Operativo Comunale e nessuno ha detto ai cittadini di Anagni di San Bartolomeo come dovevano comportarsi. Totale menefreghismo. Quello che mi meraviglia poi è il totale silenzio di molte forze politiche come anche di molte associazioni ambientaliste e comitato che prima delle elezioni erano pronte per la rivoluzione. Questa città ha bisogno di ritrovare una coscienza civica e il senso di comunità che h perduto e che però non può essere azzittito con un contributo di 500 o 2000 euro per un evento. Noi come CasaPound Italia non staremo zitti e chiediamo che il sindaco e l’assessore all’ambiente si attivino per una denuncia. Bisogna dare un segnale forte alla cittadinanza. Non si sottovaluti quello che è accaduto a Castellaccio. Non si facciano solo cacciare come avvenuto per l’ospedale”
Anna Ammanniti

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE