Aggiornato alle: 15:31 di 12 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni / Subiaco – Apprezzamento del Dirigente Fubelli per gli ottimi risultati del Pon Smart Class

 ULTIME NOTIZIE
Anagni / Subiaco – Apprezzamento del Dirigente Fubelli per gli ottimi risultati del Pon Smart Class
26 Maggio
15:15 2020
La DaD (Didattica a Distanza) è uno degli argomenti del giorno. Dirigenti, insegnanti e genitori danno le loro valutazioni. Il parere del Dirigente Scolastico dott.ssa Emanuela Fubelli.

La nota: “L’Istituto comprensivo Subiaco, come ogni scuola italiana, si è trovato di fronte ad una situazione inedita, imprevista e imprevedibile, dove il tempo ed il luogo d’incontro tra alunni, docenti e famiglie è mutato; ciò che prima era mezzo soprattutto di socializzazione e svago è divenuto il ponte, lo strumento didattico: è nata la Didattica a distanza (DaD), erogata attraverso le tecnologie. Ecco che la relazione educativa si è trasformata, ha sofferto della mancanza di contato visivo, affettivo, della distanza. Dopo l’iniziale brevissimo disorientamento, tutti i docenti si sono riorganizzati, hanno affrontato l’incertezza e l’imprevisto caratterizzanti la società della conoscenza, mettendo in campo le loro competenze, potenziandole, precisandole ed acquisendone di nuove. Tutti hanno collaborato, sostenendosi e mettendosi a disposizione della comunità educante, ma soprattutto hanno avuto cura degli alunni. L’ Istituzione scolastica ha messo in campo un’organizzazione diversa, una modalità di lavoro agile ma non per questo distante, è riuscita a supportare famiglie e docenti fornendo continua assistenza in tempi flessibili da parte del personale ATA, del DSGA e del team dell’innovazione digitale, sempre disponibili. L’obiettivo primario e fine istituzionale: istruire, educare, formare, orientare non è mai venuto meno, sono cambiate soltanto le modalità, per consentire agli alunni di non interrompere la continuità educativa, didattica ed affettiva. Per questo l’Istituto comprensivo ha attivato la piattaforma G Suite e fornito immediatamente, in comodato d’uso, tutti i device a disposizione.  Altri sono stati acquistati con i fondi relativi al Decreto Legge n.18 del 17 marzo 2020 recante misure a sostegno del sistema sanitario e di famiglie, lavoratori e imprese, che all’art. 120 prevede diverse disposizioni per la Scuola, tra cui quella relativa allo stanziamento di fondi per sostenere la didattica a distanza, con l’acquisto di piattaforme, dispositivi digitali e formazione del personale. La scuola ha investito anche fondi propri per garantire il diritto allo studio e consentire al maggior numero dei suoi studenti di continuare ad apprendere ed a relazionarsi con compagni e docenti non trascurando la formazione del personale. Ha, inoltre, partecipato all’avviso pubblico relativo ai Fondi Strutturali Europei – Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento” 2014-2020.Asse II – Infrastrutture per l’istruzione – Fondo Europeo di Sviluppo Regionale (FESR) – Obiettivo specifico – 10.8 – “Diffusione della società della conoscenza nel mondo della scuola e della formazione e adozione di approcci didattici innovativi” – Azione 10.8.6 – “Azioni per l’allestimento di centri scolastici digitali e per favorire l’attrattività e l’accessibilità anche nelle aree rurali ed interne per la realizzazione di smart class per le scuole del primo ciclo, ottenendo un finanziamento di 13mila euro per ulteriore acquisto di tablet e notebook. Ad oggi sono stati consegnati 85 dispositivi e soddisfatte quasi interamente le richieste. In tutto questo scenario di piattaforme didattiche,  rete, dispositivi e  connettività, il vero protagonista dell’innovazione metodologico-didattica che ne è derivata è lo straordinario corpo docente, senza il quale nessuna forma di didattica può essere efficace; voglio ringraziare tutti i docenti per il senso di responsabilità e la dedizione dimostrate, che vanno oltre  il loro dovere e gli obblighi contrattuali, per adeguare la loro azione ai bisogni dei nostri ragazzi tutti unici e speciali, che hanno acquisito, nella cura, nella personalizzazione ed individualizzazione dei percorsi, conoscenze chiave, utilizzando conoscenze e abilità in contesti diversi da quelli in cui sono state apprese, in modo trasversale  realizzando compiti di realtà che sono dei veri capolavori”.

Jackal

SOCIAL
LE PIU' LETTE