Anagni – Sporcizia e degrado a San Giorgetto, finiti gli eventi estivi inizia la pulizia (FOTO) | TG24.info
Aggiornato alle: 17:00 di Sabato 23 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Sporcizia e degrado a San Giorgetto, finiti gli eventi estivi inizia la pulizia (FOTO)

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Sporcizia e degrado a San Giorgetto, finiti gli eventi estivi inizia la pulizia (FOTO)
07 Settembre
19:32 2021

 

 

Via San Giorgetto è la strada che serve la parte alta del centro storico. Una strada importante, trafficata, che conduce alla Cattedrale e a tutte le meravigliose bellezze di Anagni, nelle quali si sono svolti in questi mesi estivi alcuni eventi di risonanza che hanno attirato numerosi turisti.

Anagni è una città stupenda, lasciata però nella sporcizia così come via San Giorgetto rimasta per tutta l’estate sommersa nel degrado e non è stata certo un gradevole biglietto da visita per i visitatori. Ma oltre all’inerzia amministrativa, gioca un ruolo importante anche il senso civico delle persone. Il parcheggio multipiano di San Giorgetto è stato fruibile solo per metà dei posti auto a disposizione, inoltre è sporco e abbandonato all’incuria. In un ambiente trascurato gli incivili hanno pensato di imbrattare i muri con bestemmie ed altro, segno di profonda ineducazione, oltre che disagio.

Questo l’intervento del consigliere comunale di opposizione Nello Di Giulio del gruppo Anagni cambia Anagni. “Pubblicando ormai da un anno le foto di tanto abbandono, in località San Giorgetto, avevamo scritto: “Come riconoscere gli amministratori del sindaco Natalia…” Forse uno scatto di dignità ha indotto stamane ad effettuare le prime pulizie (la cura del luogo è ben altra cosa!) e la differenza si vede, è abissale!
Peccato che per tutta l’estate Anagni abbia dovuto provare vergogna nei confronti di tanti visitatori e turisti diretti verso la cattedrale, il centro storico o partecipi agli appuntamenti dei festeggiamenti del patrono o del festival medievale, ecc.  Eppoi leggiamo i soliti proclami di soddisfazione del sindaco e assessori per aver fatto della cultura la “infrastruttura della città”.
Ci corre obbligo di ripetere che la città ha bisogno di fatti e non di chiacchiere. Tanto per restare nel piazzale San Giorgetto, ad esempio, abbiamo avuto un marciapiede invaso per tutta l’estate da rigogliosi ramoscelli di acacie che, stante l’incuria amministrativa, i cittadini o i turisti sono stati costretti a spezzare più volte a mano per passare con un passeggino o con un bambino di lato.
Sempre nel piazzale San Giorgetto ci sono, nel bel mezzo della rotatoria, due delle quattro luci dell’aiuola fulminante quasi dalla scorsa primavera, con pessima figura per la città che è andata avanti tutta l’estate. Il parcheggio multipiano San Giorgetto è stato fruibile, per l’intera stagione estiva, solo al 50% creando disagi notevoli soprattutto nelle maggiori affluenze di persone da fuori città ordinariamente riscontrabili nel periodo del festival medievale.

prima …

… dopo

Lo stato d’incuria dell’infrastruttura si percepisce da quanto sono imbrattati i muri con zozzerie e blasfemie di cui sembrerebbe che non abbiano vergogna solo il sindaco e gli amministratori della città. Una desolazione! Se ciò non fosse ancor sufficiente a decretare il fallimento di questa inconsistente amministrazione, sarebbe il caso che qualcuno, improvvisandosi turista, provasse ad accedere dal piano – 2 del parcheggio alla scala interna (porta normalmente apribile) per provare quello che abbiamo visto accadere ad un malcapitata famiglia arrivata ad Anagni per un’attesa buona serata di teatro medievale Cambiare pagina ci sembra impossibile, l’unico doveroso atto di responsabilità sarebbe prender consapevolezza che amministrare una città è ben altra cosa.”

Anna Ammanniti

 

 

 

 

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS