Aggiornato alle: 22:00 di Sabato 8 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Spento l’incendio all’ex polveriera, le fiamme hanno lasciato posto alla cenere (foto-video)

 ULTIME NOTIZIE
02 Agosto
12:00 2020
Il vasto incendio di ieri divampato all’interno dell’ex polveriera è stato spento stanotte, grazie al lavoro instancabile dei vigili del fuoco, dei carabinieri, della polizia locale e dei volontari dell’Associazione nazionale carabinieri. L’immediato intervento ha evitato il peggio, intorno alla zona si trovano diverse abitazioni.

Il giorno dopo l’incendio boschivo, l’area interessata si presenta in modo ancora più tetro di quando le fiamme divorano ettari di vegetazione. Cumuli di cenere, puzza di fumo, la zona è immersa nella desolazione, sicuramente provocata dalla mano dolosa dell’uomo. Il rogo bruciando le sterpaglie ha fatto inoltre emergere rifiuti abbandonati lungo il ciglio stradale che l’erba aveva nascosto. Non c’è da stupirsi davanti agli pneumatici abbandonati, casse di plastica e immondizia di ogni genere saltata fuori dopo l’incendio, che qualcuno possa farsi lo scrupolo di non lanciare dal finestrino la cicca di una sigaretta fumante. L’azione degli incivili è imprevedibile e genera comunque un danno ambientale inqualificabile.

Gli incendi nell’ex polveriera sono ormai un appuntamento “irrinunciabile”, i 187 ettari di proprietà comunale vengono ogni anno presi di mira dai piromani. Negli ultimi anni gli episodi sono aumentati di numero e intensità, la zona è priva di qualsiasi manutenzione, la vegetazione nel corso dei decenni si è trasformata in piccoli boschi e dal lato stradale, basta poco per originare un rogo. A completare l’opera ci pensano le altissime temperature di agosto.

Anna Ammanniti

SOCIAL
LE PIU' LETTE