Anagni – San Bartolomeo, Crescita Comune spiega il quartiere | TG24.info
Aggiornato alle: 09:35 di Martedi 18 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – San Bartolomeo, Crescita Comune spiega il quartiere

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – San Bartolomeo, Crescita Comune spiega il quartiere
12 Aprile
11:15 2021

 

 

Diversi residenti del quartiere periferico anagnino “San Bartolomeo” alcuni giorni fa hanno segnalato l’abbandono e il degrado in cui vive la zona da troppo tempo. Lamentando anche una poca sicurezza dovua alla scarsa illuminazione, in alcuni tratti inesistenti. Il movimento Crescita Comune commenta così la segnalazione.

“Del quartiere anagnino si è sempre detto tanto ma non tutto. In tale quartiere a disposizione di trecento famiglie e non solo, vi è una scuola di infanzia ed elementare che può vantare ottimi insegnanti e ambiente curato e sereno. Da investimenti privati sono cresciute attività commerciali di vario tipo, aziende che non staremo a specificare ma che nessuna si senta esclusa. In ultimo ma non ultima una splendida chiesa. In questo quartiere si dispone di ampi spazi per grandi e piccini e si può godere della natura durante una passeggiata. Ci si conosce tutti. UN PARADISO? Certo che no! Dal punto di vista strutturale mancano diversi servizi che, al giorno d’oggi sono essenziali, riconducibili ad una attenta amministrazione come da qualunque altra parte. Le famose telecamere, per esempio, la cui assenza impedisce il tracciamento e quindi la sanzione per chi sporca, chi ruba e trasgredisce ogni regola di civiltà. Manca in tratti molto abitati, l’illuminazione stradale che nel 2021 lascia non poche perplessità. Vi è un parco giochi da qualificare, un brutto dissesto stradale, specie in seguito a lavoro idrico Acea Ato 5, da destinare a un intervento amministrativo. Tuttavia l’articolo a cui facciamo riferimento, ad un lettore che non conosce la zona o che vorrebbe conoscerla, dà l’impressione che il quartiere sia malfamato, impraticabile e invivibile, insomma dal quale girare al largo!!! DAI! Che la politica poi, ci si avvicini molto al quartiere in tempi elettorali e poi pensa che tutto sommato siamo talmente bravi a cavarcela da soli può anche essere un complimento!! Chi segnala con tanto zelo a giornalisti di questo pseudo degrado ne ha diritto e dovere. Non si deve dimenticare che in passato si sarebbe potuto cogliere opportunità di rilancio del quartiere che bisognerà cogliere in futuro…se l’esperienza fa saggezza”.

I residenti che si sono rivolti a questa redazione rispondono al Movimento Crescita Comune spiegando che la loro intenzione era quella di portare all’attenzione degli organi competenti la situazione in cui vive la zona. Non si tratta di diffamare e denigrare né chi ci abita né il luogo, in cui loro stessi vivono.

“Pensiamo che la situazione possa e debba migliorare, paghiamo le tasse e pretendiamo i servizi. Inoltre le famose telecamere ci sono e funzionano perfettamente. Per quanto riguarda la scarsa illuminazione il problema è serio, non solo perché nell’oscurità si possono muovere male intenzionati, non solo a San Bartolomeo, specifichiamo, ma ovunque, ma anche perché è pericoloso per i pedoni in strada, non si vede nulla, i bambini e gli anziani che attraversano la strada possono essere investiti.”

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS