Aggiornato alle: 13:11 di Mercoledi 15 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Mascherine, il consigliere Tasca torna a chiedere chiarezza sulla distribuzione

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Mascherine, il consigliere Tasca torna a chiedere chiarezza sulla distribuzione
19 Maggio
20:00 2020
Le mascherine sono state acquistate dal Comune di Anagni per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19., pandemia che dal mese di febbraio ha colpito anche l’Italia.

Così si legge sulla determinazione n. 21 del 30 marzo scorso e sulla determinazione n.34 del 14 aprile scorso, la spesa per i dispostivi di protezione è stata disposta per la necessità di acquistare le mascherine da fornire alla Polizia Locale, impegnati nei servizi istituzionali. Il consigliere comunale di minoranza Valeriano Tasca aveva, la settimana scorsa, chiesto chiarezza sulla questione legata alle mascherine. Torna oggi sull’argomento dopo aver avuto un colloquio con il comandante della Polizia Locale. “In seguito al mio comunicato della settimana scorsa sui 20 mila euro per le 4200 mascherine acquistate con varie determine dal Comune di Anagni, ho avuto modo di parlare con il Comandante della Polizia Locale Roberto Necci. Ci tengo a ringraziarlo per il tempo che mi ha concesso spiegandomi alcuni passaggi in merito appunto all’acquisto delle mascherine. Rimango però della mia idea e cioè che con quella cifra si potevano comprare molte più mascherine da distribuire ai cittadini. Sulla distribuzione poi serve chiarezza. Sto approfondendo alcuni dati che ho visionato il giorno dell’incontro con il Comandante della Polizia Locale e posso dire che ci sono cose che a me personalmente non quadrano. Una su tutte il fatto che esiste un grosso quantitativo di mascherine dentro delle scatole che giacciono dentro un bagno della struttura che ospita il comando della Polizia Municipale. Presumo siano state poggiate lì per mancanza di spazio ma credo che i cittadini debbano sapere perché queste mascherine non siano state distribuite e soprattutto sapere quale sia esattamente il loro numero. Naturalmente una volta avuti tutti i documenti necessari informerò i cittadini i quali per molti mesi hanno dovuto penare per avere una mascherina”.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE