Aggiornato alle: 23:33 di Venerdi 15 Novembre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – L’eccellenza industriale di Catra e Gima Water & Air

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – L’eccellenza industriale di Catra e Gima Water & Air
14 Luglio
12:00 2019
L’acqua di mare diventa adatta all’uso umano grazie a Catra e Gima Water & Air. Tra i problemi che attanagliano gli abitanti delle isole, vi è generalmente quello della carenza idrica; non di rado luoghi paradisiaci e possibili mete turistiche restano di fatto isolati a causa della impossibilità o in ogni caso di seria difficoltà ad approvvigionarsi dell’elemento essenziale alla vivibilità.

Le isole Pontine di Ventotene e Ponza, meta di consistente turismo estivo e quindi caratterizzate da una presenza umana fortemente discontinua, hanno sempre avuto seri problemi di approvvigionamento idrico. Recentemente il gestore del servizio idrico – Acqualatina Spa – ha realizzato un impianto che permette l’uso dell’acqua di mare previo trattamento di osmotizzazione. Tale trattamento – tuttavia – rilascia un’acqua demineralizzata e dunque non completamente idonea all’uso umano. Acqualatina – dunque – si è rivolta a due aziende del nostro territorio per completare tale impianto: Catra di Patrica e Gima Water & Air di Anagni; Catra per la fornitura dei chemicals necessari e Gima Water & Air per la progettazione e realizzazione di un sistema di “remineralizzazione” dell’acqua precedentemente osmotizzata. La remineralizzazione avviene attraverso un processo completamente naturale del tutto simile a quello che, nell’attraversamento degli strati rocciosi, trasferisce sali minerali all’acqua di pioggia: l’acqua viene “acidificata” e fatta passare in un sistema di contenitori che contengono rocce (dolomite e carbonato di calcio) che vengono naturalmente erose dall’acqua che così riacquista la necessaria concentrazione di Sali minerali. Gima Water & Air ha realizzato anche un complesso sistema di telecontrollo remoto che consente al gestore Acqualatina di “superare la distanza” del mare e di controllare in continuo i parametri qualitativi dell’acqua ed il funzionamento dell’impianto. Grande soddisfazione da parte della popolazione dell’Isola (che anche recentemente aveva denunciato alla stampa il problema), del Gestore e dell’Istituto Superiore di Sanità che ha approvato e supervisionato il sistema.

E.C.

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE