Aggiornato alle: 21:16 di Martedi 20 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Inceneritore Marangoni, gli interventi di Necci e Ferretti

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Inceneritore Marangoni, gli interventi di Necci e Ferretti
15 Agosto
14:00 2019
I consiglieri Antonio Necci e Gianluigi Ferretti, tornano con veemenza di nuovo all’attacco sulla questione Marangoni.  Dopo la presa di posizione, dura e inappellabile del consigliere Necci, in sede di Commissione Ambiente, seguita dalle dichiarazioni del consigliere Ferretti, dichiarazioni dello stesso tenore e con le identiche specifiche richieste e valutazioni, i due consiglieri tornano sul tema incandescente.

In relazione al rinnovo dell’autorizzazione per la riattivazione dell’impianto di termovalorizzazione della Marangoni, entrambi avevano indicato nella richiesta di caratterizzazione del sito e della conseguente ineludibile messa in sicurezza dello stesso da parte della proprietà, il percorso da seguire. Ora con nota congiunta, chiedono formalmente al sindaco ed all’Assessore all’Ambiente del Comune di Anagni di attivarsi, secondo le loro precipue competenze, al fine di chiedere alla Provincia di Frosinone di emettere opportuna ordinanza, per ottenere dalla Marangoni spa la presentazione ed esecuzione del Piano di Caratterizzazione e la realizzazione di misure ed interventi per la messa in sicurezza del sito, con la motivazione di evitare il diffondersi della contaminazione in essere. Perché di contaminazione trattasi, rilevata, documentata e comunicata dall’ARPA,con superamenti oltre soglia di PCB, piombo, rame e zinco. Pertanto, persistendo il grave rischio di contaminazione e diffusione della stessa, in considerazione del fatto che dal 2010 ad oggi nessuna misura per la messa in sicurezza per il sito in oggetto è stata disposta, l’amministrazione comunale di Anagni ed il sindaco, titolari delle competenze in materia di tutela della salute dei cittadini, possono, ma a detta dei consiglieri devono, a pieno titolo richiedere alla Provincia di Frosinone , Settore Ambiente, Ufficio Bonifiche e Rifiuti, l’emissione di ordinanza ex Art.244 DLgs.vo 152/2006 nei confronti del proprietario e del gestore del sito contaminato Marangoni spa, con obbligo di provvedere alla realizzazione delle misure di prevenzione e messa in sicurezza, nonché alla presentazione del Piano di Caratterizzazione presso il Ministero dell’Ambiente e del Tutela del Territorio e del Mare. (comunicato stampa)

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE