Aggiornato alle: 23:02 di Giovedi 13 Agosto 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni -Incantevole cornice per la Santa Messa all’aperto delle Clarisse di Santa Chiara (video)

 ULTIME NOTIZIE
14 Luglio
14:00 2020
La nomina di Madre Fedele Subillaga a nuova Abbadessa delle Clarisse, avvenuta il 4 luglio scorso, ha portato una ventata di freschezza e novità nell’austera gestione della Chiesa di Santa Chiara.

Ogni mattina, alle 07.30 la Santa Messa viene celebrata all’aperto, nel giardino tenuto con ordine maniacale dalle suorine coordinate dalla giovane Abbadessa. Attraversato il caratteristico Chiostro, anch’esso ben tenuto, si accede al giardino interno adattato a ricevere i fedeli secondo le norme previste dalla prevenzione Covid19. Una particolare atmosfera di pace e solidarietà ammanta il luogo sacro, un cammeo incastonato tra le antiche mura. In origine le Clarisse occuparono il monastero di San Pietro in Vineis, attualmente collegato al Convitto Principe di Piemonte. I danni provocati dagli spagnoli al convento che misero a ferro e fuoco, costrinsero papa Paolo IV a disporre il trasferimento delle monache all’interno delle mura, in alcune proprietà della parrocchia di San Pancrazio, nel 1574. Grazie a molte donazioni e lasciti testamentari le strutture esistenti furono ampliate. Nel 1731 iniziò la costruzione di una chiesa, annessa al grande convento, secondo il progetto dell’architetto portoghese Manuel Rodriguezdos Santos. I lavori furono ultimati nel 1745, ma fu consacrata solo nel 1754 da mons. Domenico Monti. La Chiesa di Santa Chiara, affidata alle Suore di clausura, è molto curata e frequentata.

Jackal

 

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE