Anagni – Il presidente dell’Accademia Bonifaciana pronto a presiedere il consiglio comunale | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Venerdi 23 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Il presidente dell’Accademia Bonifaciana pronto a presiedere il consiglio comunale

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Il presidente dell’Accademia Bonifaciana pronto a presiedere il consiglio comunale
02 Febbraio
16:02 2021

 

 

Sante De Angelis, fondatore e presidente della prestigiosa Accademia Bonifaciana, potrebbe finalmente entrare in consiglio comunale, sedendo sullo scranno attualmente di Giuseppe de Luca.

Primo dei non eletti nella lista Fratelli d’Italia, l’eventuale incarico assessorile a Riccardo Ambrosetti libererebbe un posto in Sala della Ragione, a favore di un ingresso sicuramente di qualità. Alla base del possibile rimpasto ritenuto ormai imminente, la necessità per il sindaco Daniele Natalia di poter contare su collaboratori pronti ed efficienti. La consapevolezza di essere “quasi” solo, per il primo cittadino, non è più solamente il riconoscimento che gli proviene da sostenitori ed avversari politici. Il dover analizzare ed intervenire su ogni caso, non è più tollerabile, e lo sfogo di Natalia che gli intimi riferiscono con insistenza, è quanto mai giustificato. Il giro di boa del mandato elettorale, che comincia a far vedere qualche frutto, è punteggiato da flop assolutamente non addebitabili al rappresentante locale di Forza Italia, e se la maggioranza intende prendere il volo, deve liberarsi della zavorra. Prudente e diplomatico, Natalia ha fin dall’inizio attestato impegno e capacità a favore di assessori e consiglieri con delega; evidentemente, ciò non è bastato per smuovere dal torpore buona parte delle persone che lo attorniano. La restituzione delle subdeleghe da parte di Alessandro Cardinali, super votato tra i meloniani e sulle cui motivazioni politiche andrebbe fatta chiarezza, ha risvegliato gli appetiti del capogruppo Ambrosetti, e la faida “fraterna” non poteva restare nascosta ancora a lungo. Il primo partito cittadino rivendica ruoli all’altezza della posizione e dei sondaggi nazionali, e la resa dei conti è ormai vicina. L’ingresso in assise di Sante De Angelis non sarebbe soltanto una folata di aria nuova, ma la speranza di ricominciare a vedere personaggi di spessore nella città dei papi, che deve all’Accademia le sue presenze più significative negli ultimi 20 anni. Se poi tra i nuovi assessori apparisse il nome di Giuseppe De Luca, presidente del consiglio, la doppia promozione per De Angelis sarebbe assicurata.

Jackal

 

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS