Anagni – Gara di solidarietà per Fabio, il 36enne affetto da carcinoma | TG24.info
Aggiornato alle: 23:13 di Venerdi 26 Novembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Gara di solidarietà per Fabio, il 36enne affetto da carcinoma

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Gara di solidarietà per Fabio, il 36enne affetto da carcinoma
01 Aprile
17:15 2021

 

 

Dopo l’appello di Eleonora Concutelli riguardo la raccolta fondi per garantire a Fabio una terapia aggiuntiva da effettuare presso la clinica privata Villa Margherita a Roma, Anagni si è mobilitata in una grande gara di solidarietà.

Parallelamente alla raccolta fondi organizzata sulla piattaforma GoFundMe, sono numerosi i cittadini che si sono organizzati per aiutare la famiglia di Fabio. Tra di loro in prima linea anche Serena Ambrosetti che ha dato il via a una raccolta fondi presso il centro estetico Ninfea in via Casilina km 62.5 ad Osteria della Fontana. Anagni ha dimostrato ancora una volta di essere una comunità dal cuore d’oro. Di seguito la lettera di Eleonora, moglie di Fabio. “Sono Eleonora ho 26 anni e sono la moglie di Fabio, un uomo di 36 anni a cui hanno diagnosticato un Carcinoma scarsamente coesivo diffuso sec. lauren, con cellule ad anello con castone (HER2 3+), Metastasi ossee e polmonari. La situazione è drammatica in quanto la sua malattia ha creato multiple lesioni osteolitiche del bacino e in tutti i metameri dorsali e lombari con iniziale crollo del soma di D7. Lo abbiamo scoperto ormai avanzato e le possibilità sono praticamente pari a zero. Ha intrapreso un ciclo di dieci giorni di radioterapia per poi iniziare i cicli di chemioterapia. Continuando le cure arriverà ad un massimo di 2 anni, ma noi vogliamo fare il possibile per garantirgli una vita quanto più rosea possibile, avendo tre figli piccoli (Mariachiara di 8 anni, Emanuele di 7 anni e mattia di 3 anni) e non avendo più il lavoro che ci permette quanto meno di andare avanti. Attualmente siamo in cura al Policlinico Gemelli di Roma ma non avendoci dato molte speranze, ci siamo voluti affidare alla clinica privata Villa Margherita sempre a Roma. I costi sono alti fin dalla prima visita (300 euro) e per noi è impossibile anche pensare di poter proseguire con le cure e analisi di diagnostica vari. Vi chiediamo umilmente aiuto per poter salvare la vita di Fabio e crescere i nostri figli insieme.”

Anna Ammanniti

 

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS