Anagni – Coronavirus, i sacrifici delle mamme in camice ed in corsia | TG24.info
Aggiornato alle: 20:40 di Giovedi 16 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Coronavirus, i sacrifici delle mamme in camice ed in corsia

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Coronavirus, i sacrifici delle mamme in camice ed in corsia
28 Marzo
22:31 2020

 

 

 

Dei medici e dei loro collaboratori non si scriverà mai a sufficienza; il sacrificio di chi si reca in corsia consapevole di operare in un ambiente altamente a rischio, è realmente da medaglia d’oro. Anche i familiari del personale medico e sanitario in genere, vivono la medesima apprensione.

Il loro stato d’animo può essere ben compreso dalle parole che il marito di una infermiera ha dedicato pubblicamente alla sua compagna. Un marito, tra l’altro, che indossa una divisa, in prima fila come altri combattenti in questa dura guerra. Le sue parole “Essere marito di un infermiera ai tempi del covid: significa non dormire né mangiare assieme, non poterla baciare né abbracciare, significa vederla soffrire perché non può accarezzare i suoi figli, guardarla uscire per andare al lavoro e pregare che vada tutto bene, perché la paura è tanta e i DPI sono pochi, ma lei non si tira indietro lo stesso e va al fronte a combattere una battaglia pur non avendo né armi né difese. Se e quando ce la faremo non ci è dato saperlo ma se vinceremo questa guerra è solo grazie a loro, soldati inermi dal volto gentile… ”.
Jackal

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS