Aggiornato alle: 20:01 di 16 Dicembre 2018
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Commozione per la Santa Messa e Processione del Santo Patrono Magno

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Commozione per la Santa Messa e Processione del Santo Patrono Magno
19 agosto
16:00 2018
Devozione e commozione per la Santa Messa celebrata da Mons. Lorenzo Loppa nella Cattedrale Santa Maria, con a seguire la Processione dei patroni San Magno e San Pietro da Salerno.

L’appuntamento storico del 18 agosto con la Santa Messa celebrata da Mons. Lorenzo Loppa ieri ha subito un piccolo cambiamento di location a causa della pioggia. La messa è stata infatti celebrata in Cattedrale anziché in Piazza Innocenzo III. Presenti tutte le autorità locali ecclesiastiche, civili e militari; le confraternite, le contrade medievali, le associazioni di volontariato, uniti nel segno della devozione dei Santi Patroni Magno e Pietro da Salerno. Al termine della Santa Messa, la Solenne Processione con la numerosa partecipazione della comunità, con il rito del Rosario recitato per le strade della città, è sempre un momento particolarmente sentito dagli anagnini. Il sindaco Daniele Natalia ha dichiarato: “Voglio ringraziare il nostro Vescovo, S.E. Lorenzo Loppa che, da buon pastore di questa comunità, ha voluto ricondurci durante l’omelia al vero senso della missione di un amministratore, ribadendo poi con forza la necessità di riavere un pronto soccorso per le urgenze in questo territorio. Un monito questo, che le autorità regionali dovranno tenere nella dovuta considerazione. Un altro ringraziamento sentito va poi a S.E. Domenico Pompili che ha voluto onorarci della sua presenza; senza ovviamente dimenticare i numerosi sindaci dei comuni limitrofi presenti, le autorità militari e civili. Un ringraziamento particolare va alle Forze dell’ordine ed ai volontari che hanno garantito la sicurezza dei cittadini in questo giorno così importante”. Il sindaco indirizza una critica alla minoranza che ha deciso di disertare in blocco la processione. “Voglio ringraziare la nostra amministrazione presente al completo in questo giorno così importante per la città. Mi auguro che in futuro anche la minoranza possa trovare la sensibilità di partecipare al momento solenne della processione del Santo Patrono. Certamente è stato difficile festeggiare vista la catastrofe di Genova ed il lutto nazionale fortemente sentito dalla popolazione. Anche Anagni ha voluto rendere omaggio alle vittime, tant’è che a causa del lutto nazionale abbiamo evitato il tradizionale spettacolo pirotecnico al passaggio della statua di San Magno in Piazza Cavour. Riteniamo infatti che sia dovuta la necessaria sobrietà anche nelle feste importanti se ci si trova dinanzi a tragedie come quella del Ponte Morandi a Genova”. Spettacolare il tappeto di fiori posizionato all’interno della Cattedrale, elaborato dalla bravissima Emanuela e dal suo gruppo.
Sentiti alcuni membri della minoranza hanno dichiarato che non sono stati invitati dal sindaco Daniele Natalia, né alla messa né alla processione.
Fernando Fioramonti: “Alla messa c’ero e anche alla processione, il sindaco Natalia mi ha pure salutato. Non ho seguito la processione insieme a loro perché si erano chiusi a riccio tra di loro. Ci sono tante persone che possono testimoniare la mia presenza e c’era anche Sandra Tagliaboschi, l’ho vista in Cattedrale alla messa.”
Sandra Tagliaboschi: Ero presente alla messa, ho partecipato alla cerimonia. Il sindaco Natalia invece di fare un monito, se avesse avuto il desiderio di vederci accanto a lui, ci poteva anche invitare. Non mi è arrivata nessuna mail e nessuna posta nel protocollo, non ci ha fatto una telefonata, non ha fatto un invito né formale né informale. Comunque io c’ero come sempre, come tutti gli anni perché il patrono lo sento mio. Non mi sono seduta li davanti perché nessuno mi ha invitato e non mi sembra ci fossero posti riservati anche a noi, mi sono seduta tra la gente e vicino a mia mamma. Non ho fatto sfilate, né selfie. Quando sono arrivata ho salutato tutti i sindaci fuori, il sindaco Natalia non c’era evidentemente era già dentro. Tra l’altro Natalia non l’ho mai visto alle processioni di San Magno quando era in opposizione!
Valeriano Tasca stava lavorando ieri pomeriggio.

Anna Ammanniti

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE