Aggiornato alle: 20:33 di Mercoledi 15 Luglio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Alpha, un’amicizia forte come la vita; intervista al padroncino del protagonista

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Alpha, un’amicizia forte come la vita; intervista al padroncino del protagonista
30 Giugno
14:00 2020
Il film che ha sbancato i botteghini di tutto il mondo, costato ben 51 milioni di dollari, ha come protagonista Chuuck RunningWolf, lupo cecoslovacco nato ad Anagni

Titolare dell’allevamento RunningWolf. (www.runningwolf.it) è il giovane Riccardo Lubrano, in possesso del Master Allevatore Cinofilo Enci – A.N.M.V.I.( Associazione Nazionale Medici Veterinari Italiani) i cui attuali cani hanno conseguito la prima prova di lavoro CAL1 (Certificato Attitudine Lavoro). La trama del film: in Europa, nel periodo del Paleolitico Superiore (circa 20mila anni fa), durante una battuta di caccia al bisonte della steppa un ragazzo si smarrisce. Lottando contro ostacoli naturali ed imprevisti vari, si salva dall’attacco di un branco di lupi grigi ferendone uno. Affezionatosi a quel lupo, la coppia resterà unita fino alla guarigione del superbo animale. Le parole di Riccardo: “Il cane protagonista del film Chuuck RunningWolf è nato da me il 26/01/2010 da un accoppiamento studiato almeno un anno prima. Le qualità morfologiche e caratteriali dei genitori e ancora dei nonni e bisnonni erano di notevole spessore, per questo motivo dopo aver analizzato con attenzione tutti gli elementi da considerare, sia quelli principali ma anche i secondari, ho avuto la percezione che potesse uscire fuori una super cucciolata. Così è stato perchè Chuuck Runningwolf oltre ad essere un cane con un carattere super e quindi molto docile (collaborazione con l’uomo) ha sempre avuto anche una forte predisposizione verso il lavoro, naturalmente sempre con il gioco che è l’unico strumento vero per insegnare ad un cane le discipline sportive. La cucciolata è stata super perchè anche le quattro sorelle di Chuuck hanno mostrato eccellenti caratteristiche fisiche e caratteriali; la differenza è che chuuck è stato valorizzato molto oltre ad essere “unico” e le sorelle vivono serenamente in famiglia. Le sorelle sono state consegnate a 2 mesi di età come tutti i miei cuccioli, Chuuck è dovuto rimanere con me fino ai suoi quattro mesi circa perchè doveva andare all’estero e la legge prevede l’esportazione di un cucciolo solo dopo il vaccino contro la rabbia che non si può fare prima dei tre mesi. In quei due mesi insieme ho dedicato a lui molto tempo, avevo capito che era un cucciolo speciale ed ho iniziato ad addestrarlo dandogli una prima impronta di obbedienza e disciplina nonchè facendo giochi ricreativi di ricerca oggetti. Nonostante la sua età il cane rispondeva quasi sempre alla grande, e già questo era un segnale importantissimo. Mi raccomandai molto con il suo padrone di valorizzarlo alla grande perchè meritava molto, e così fu fatto. Divenne presto Campione di Bellezza Francese e Campione Internazionale, partecipando a molti servizi fotografici pubblicitari. Da lì la svolta e il volo verso gli States. Per me è stata una grandissima soddisfazione perchè penso che in questa occasione il destino ha voluto ripagare tutti i miei sforzi e tutta la professionalità che metto per mandare avanti questa mia passione”. Riccardo Lubrano ha conosciuto e frequentato l’Ing. Karel Hartl, ex Colonnello della Cecoslovacchia, Creatore della Razza Cane Lupo Cecoslovacco; Riccardo, il Colonnello e Chuuck si sono incontrati nei molteplici viaggi fatti dall’allevatore anagnino nell’attuale Repubblica Ceca.  Jackal

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE