Aggiornato alle: 21:16 di Martedi 20 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito – Teatro, degustazioni di antiche spezie accompagnate dalle note della bossa nova a CastellinAria

 ULTIME NOTIZIE
Alvito – Teatro, degustazioni di antiche spezie accompagnate dalle note della bossa nova a CastellinAria
04 Agosto
18:30 2019

 

 

 

 

Prosegue con successo la seconda edizione di CastellinAria dopo i grandi consensi ottenuti dall’esibizione del duo composto da Francesco Montanari e Alessandro Bardani. Memorabile e suggestivo anche il concerto degli Ox-In che ha concluso in bellezza la serata inaugurativa del Festival.

Tutto pronto per domani, lunedì 5 agosto con un incontro con gli artisti, una rievocazione storica e uno spettacolo in prima assoluta. “CastellinAria – Festival di Teatro Pop intitolata ‘Segnali di fumo, ideata e diretta dalla Compagnia Habitas con il patrocinio del Comune di Alvito, della Provincia di Frosinone e di ATCL Lazio prosegue con una giornata ricca di appuntamenti – spiegano gli organizzatori -. Si comincia giù in paese, alle 11.30, con un incontro al Teatro Comunale di Alvito che avvicina artisti e pubblico: uno spazio condiviso di pensiero e di confronto, moderato dalla studiosa Vincenza Di Vita, tra l’autrice e dramaturgRenata M. Molinari e la compagnia Barletti/Waas – Lea Barletti e Werner Waas – all’indomani del suo spettacolo “Tristezza e malinconia” presentato al Castello Cantelmo. Renata M. Molinari, che è stata storica docente del corso di drammaturgia presso la Civica Scuola Paolo Grassi di Milano, oltre che osservatrice partecipe della scena italiana sin dalle esperienze di teatro diffuso degli anni Settanta e pioniere in Italia della figura e dell’attività del dramaturg, conduce ad Alvito, in occasione di CastellinAria, un laboratorio di drammaturgia in movimento “Intrecciare sguardi – Fra osservazione e attenzione, racconto e visione”, che si inserisce in un suo più ampio programma di educazione allo sguardo e alla scrittura. Per la sezione AperinAria invece, alle 19 al Castello Cantelmo, è imperdibile l’appuntamento con“Il mercante di spezie ai tempi di San Bernardino” a cura del Castelletto di Alvito, per vivere l’esperienza di stare all’interno della bottega medievale, in compagnia di un mercante di spezie, imparando a riconoscere profumi ed essenze provenienti da ogni parte del mondo.
Alle 21.30, prima assoluta di “Viziami un canto d’amore”, spettacolo scritto e diretto da Ivano Capocciama, noto artista alvitano, anche interprete accanto a Gabriele De Ritis nel racconto di un viaggio all’interno di un cuore afflitto e in cerca di redenzione. La serata proseguirà nell’area adiacente al Castello Cantelmo, allestita con stand enogastronomici curati dai partner di CastellinAria, mentre alle 23 si esibiranno i Cantabossa, un duo musicale composto da Enrica Di Nucci, originaria di Gaeta, ed Enrico Cresci che rende omaggio alla tradizione della musica popolare brasiliana, classica e contemporanea”.

Caterina Paglia

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE