Aggiornato alle: 21:16 di Martedi 20 Agosto 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito – Si ripropone l’ennesima perdita idrica in pieno centro, residenti e commercianti di Corso Gallio in protesta

 ULTIME NOTIZIE
Alvito – Si ripropone l’ennesima perdita idrica in pieno centro, residenti e commercianti di Corso Gallio in protesta
11 Agosto
17:00 2019

 

 

 

 

Un agosto all’insegna di gravi perdite idriche che si ripropongono dopo le riparazioni. Residenti, turisti e commercianti in protesta. Succede ad Alvito, dalla campagna, la periferia, fino al centro storico. Lungo Corso Gallio infatti, da giorni una perdita importante di acqua sta invadendo un tratto stradale molto stretto e di alta percorrenza, anche dai mezzi pesanti e dai pullman. Dopo le numerose segnalazioni da parte di singoli utenti e dell’Amministrazione Comunale di Alvito, ancora non è stato risolto il problema.

Nel frattempo il transito delle auto, dei mezzi a due ruote e dei pedoni rimane compromesso perché dal marciapiedi, sino all’asfalto, fuoriesce acqua. Non si tratta di una novità, bensì di un disservizio che si ripropone nel territorio. “Siamo stanchi di attendere fantomatiche riparazioni da parte di Acea Ato 5 – sottolineano i residenti e i commercianti -. La perdita in Corso Gallio non è una novità, infatti. Si è riproposta infatti, dopo almeno tre riparazioni effettuate con una certa leggerezza. Fatto sta che il problema è ancora lì, sotto gli occhi di tutti e nel pieno centro storico sta creando notevoli problemi di viabilità. Alla segnalazione dei cittadini ha risposto il vice sindaco Franco Di Bona che si è immediatamente attivato con i responsabili di Acea per agire immediatamente. Purtroppo però, l’intera comunità del centro storico di Alvito e i commercianti, tra i quali un’edicola, una gioielleria, un negozio di fiori, una pasticceria e un barbiere, sono letteralmente invasi dall’acqua che fuoriesce da questa perdita che, a richiesta dell’intera cittadinanza, deve essere riparata una volta per tutte, in maniera definitiva”. Si attendono aggiornamenti.

Caterina Paglia

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE