Alvito – La lettera aperta del sindaco uscente Duilio Martini | TG24.info
Aggiornato alle: 19:33 di Martedi 19 Ottobre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito – La lettera aperta del sindaco uscente Duilio Martini

 ULTIME NOTIZIE
Alvito – La lettera aperta del sindaco uscente Duilio Martini
05 Settembre
11:14 2021

 

 

 

 

Riceviamo e pubblichiamo la lettera aperta del sindaco uscente di Alvito Duilio Martini, a conclusione del suo mandato.

“Cari concittadini, sono passati cinque anni ed il prossimo 3 ottobre bisogna affrontare un rinnovo amministrativo e mio malgrado la legge non mi permette di candidarmi per un ulteriore mandato.
Per ben 24 anni, insieme a tante persone, ho ricoperto ruolo di amministratore comunale e da ultimo per tre mandati da Sindaco grazie alla fiducia che mi avete concesso.
Purtroppo, come tutte le cose, si ha un inizio ed anche una fine e questo è il momento di ringraziare tutti voi per questa fiducia e comunicarvi ufficialmente che non sarò parte di nessuna lista in concorso con il rinnovo del consiglio comunale e della carica di sindaco della prossima tornata elettorale.
Dopo tanti anni, in questa lunga esperienza di vita ritengo di aver dato e fatto molto per la nostra comunità e di aver tolto a me ed alla mia famiglia quei momenti forse importanti che non torneranno.
Questa è per me una scelta sofferta e consapevole fatta nella massima tranquillità e serenità di concerto con la Lista Buon Governo Alvitano che chiude il suo percorso di lungo corso, avendo messo in campo tante iniziative, programmi ed opere, molte delle quali ancora in corso che non sono state concluse e che mi auguro possano essere portate avanti.
In questi anni oltre al ruolo di sindaco ho assunto per 6 anni il ruolo di Presidente dell’Unione dei Comuni Valle di Comino (5 Comuni) e Vice Presidente del Consorzio Aipes del Distretto C (27 Comuni), commissario per progetto Aree Interne e componente della Conferenza Tecnica (17 Comuni), ritengo di aver portato in alto il nome del nostro prestigioso Comune.
Chiudo questo percorso di amministratore nella consapevolezza di aver dato il massimo e l’umiltà di aver anche commesso errori, ma è implicito nel ruolo decisionale di accontentare ed anche di scontentare le esigenze dei cittadini e l’onere e l’onore del ruolo mi ha investito di scelte anche contrarie ai miei principi ma di buon senso ed assunte democraticamente.
Il ruolo del Sindaco è ormai diventato un ruolo difficile e di assunzione di molte responsabilità spesso anche non dirette, ma nell’espressione del ruolo di cui si è investiti e nel mio percorso posso affermare ad alta voce di non aver danneggiato l’immagine del nostro Comune e di non essere mai stato oggetto di contenziosi o illeciti amministrativi di cui ne vado fiero.
Nei vari mandati ho avuto il piacere di condividere di volta in volta i ruoli con tanti consiglieri comunali che ringrazio tutti, in particolare l’ultima esperienza amministrativa, molto coinvolgente e ricca di azioni e scelte, è stata molto bella condividerla con questo ultimo gruppo a cui va un particolare segno di affetto e stima alle singole persone che hanno permesso di ottenere buoni risultati amministrativi.
Voglio portare un saluto di ringraziamento a tutti i dipendenti del Comune con cui ho condiviso questi anni, a chi è andato in pensione e chi purtroppo non è più con noi, con voi ho condiviso tante ore insieme nelle decisioni quotidiane.
Ognuno dei dipendenti, posso assicurare, ha svolto il proprio ruolo con diligenza e responsabilità e nessuno ha mai fatto mancare il proprio ruolo nella responsabilità a cui erano comandati.
Nell’avvicendamento al lavoro in ordine ai pensionamenti sono oggi presenti nuove figure a cui va la mia stima per la professionalità, che già hanno dimostrato nei singoli ruoli e che invito a lavorare nell’interesse primario del nostro Comune.
Lasciamo un comune con le carte in regola sia sotto il profilo contabile che amministrativo pronto a cogliere tutte le sfide del futuro a cui sono chiamati con grande sforzo i piccoli comuni, con le sofferenze che non sto qui ad elencare.
Auguro a chi rappresenterà il nostro comune nei prossimi cinque anni un sincero in bocca al lupo e di saper governare con saggezza e da buon padre di famiglia garantendo pace sociale e continuare a garantire il buon nome del nostro Comune nel contesto territoriale in cui viviamo”.
Un caro saluto
Martini Duilio

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS