Aggiornato alle: 11:00 di Mercoledi 19 Febbraio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito – Consiglio dei giovani: nuove prospettive per il bene del paese

 ULTIME NOTIZIE
Alvito – Consiglio dei giovani: nuove prospettive per il bene del paese
11 Novembre
18:53 2019

 

 

 

“Il giovane cammina più veloce dell’anziano, ma l’anziano conosce la strada”. E’ forse da questo antico proverbio della saggezza popolare che è nato e si è insediato lo scorso sabato il primo Consiglio di Giovani, “Il Futuro siamo Noi”. Si tratta di un’interessante svolta per il piccolo centro di Alvito, dove il neonato Consiglio si adopererà per il bene collettivo, con una lente particolare sulla sfera giovanile. Non una semplice squadra, bensì una vera e propria orchestra in cui ognuno utilizza al meglio il proprio strumento per creare una perfetta armonia, quella composta da: Marianna Viglietta, Elia Viglietta, Sofia Iaquone, Fabiano Palombelli, Giovanni Santoro, Matteo Pizzuti, Piero Mequio e Nicola Loreti. Proprio quest’ultimo, eletto all’unanimità, ricoprirà la carica di presidente del Consiglio.

“Riteniamo che tale iniziativa, sponsorizzata dalla Regione Lazio – ha sottolineato il neo presidente Nicola Loreti – sia del tutto positiva, non solo perché si impegnerà a coinvolgere e ad unire i giovani di Alvito che stiamo rappresentando (dai 15 ai 25 anni), ma soprattutto perché contribuirà a migliorare la vita sociale del paese stesso. Quindi ringraziamo l’Amministrazione Comunale che ha dato la possibilità di realizzare questo progetto. In cima alle motivazioni che hanno spinto ogni singolo membro di questa lista, credo ci siano concetti semplici, ma allo stesso tempo importanti: sto parlando di volontà di partecipazione e di coinvolgimento riguardo alle dinamiche e problematiche di Alvito che coinvolgono direttamente i cittadini, in particolare i giovani. Ruolo che, da residenti, rivestiamo ancor prima di essere membri del Consiglio. In sostanza, siamo convinti del fatto che un giudizio, una critica e anche un semplice pensiero di un giovane cittadino in merito ad un evento di paese, non potrebbe essere puntuale e dettagliato se il il cittadino stesso non ne avesse una perfetta conoscenza. Basandoci su ciò, – ha concluso il presidente Loreti – l’unica ‘arma’ che intendiamo usare è la buona volontà, per idee e iniziative aperte a tutti. Buona volontà che, abbiamo motivo di credere, potrà contare sulla disponibilità e sulla collaborazione tra giovani e senior, assolutamente vantaggiosa. Sin da ora sono tutti invitati a proporre iniziative e segnalare problematiche. Noi ci siamo!”

Caterina Paglia

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE