Alvito/Casalvieri – Riapertura dei cimiteri con le dovute limitazioni | TG24.info
Aggiornato alle: 14:45 di Venerdi 25 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito/Casalvieri – Riapertura dei cimiteri con le dovute limitazioni

 ULTIME NOTIZIE
Alvito/Casalvieri – Riapertura dei cimiteri con le dovute limitazioni
06 Maggio
18:03 2020

 

 

Finalmente si potrà tornare a pregare sulle tombe dei propri cari. Iniziata ormai la fase 2 ai tempi del Covid-19, domani, giovedì 7 maggio, verrà riaperto il cimitero comunale di Santa Maria del Campo, mentre venerdì sarà la volta del camposanto situato nel Borgo Castello di Alvito.

Fino ad oggi hanno lavorato costantemente gli operatori del Comune per garantire la necessaria manutenzione dei due siti, provvedendo anche a togliere i fiori e le piante secche su tutte le tombe, comprese quelle delle due Confraternite presenti. “Si raccomanda l’intera cittadinanza di seguire alla lettera le disposizioni generali del DPCM – ha sottolineato il vice sindaco Franco Di Bona – indossando guanti, mascherine e mantenendo il dovuto distanziamento. Colgo l’occasione per ringraziare, a nome dell’Amministrazione Comunale, gli operatori che in questo difficile periodo non si sono mai fermati e gli addetti alla raccolta differenziata per aver garantito sempre e comunque il servizio”. L’attesa riapertura del cimitero è arrivata anche per il Comune di Casalvieri che da questa mattina è fruibile ai cittadini, nel rispetto delle dovute limitazioni. Attraverso un’ordinanza infatti, il sindaco Franco Moscone avvisa che l’accesso contemporaneo è consentito ad una sola persona per ogni defunto, fatta eccezione nel caso si rendesse necessario recare con sé minori o accompagnare persone con difficoltà motorie, anziani e disabili. Inoltre, saranno consentite le cerimonie funebri con l’esclusiva partecipazione di congiunti, fino ad un massimo di 15 persone, nel rispetto della distanza minima di un metro tra di esse. Durante tali cerimonie il cimitero rimarrà chiuso ai visitatori. Per ogni feretro è consentita la permanenza nella camera mortuaria al massimo di due persone alla volta, mentre gli operatori delle imprese funebri e l’addetto cimiteriale potranno eseguire il proprio lavoro all’interno del cimitero esclusivamente se provvisti di DPI. In sostanza, sia ad Alvito sia a Casalvieri, come negli altri Comuni, sono stati adottati i giusti provvedimenti al fine di evitare situazioni di assembramento sulle tombe dei cari defunti ai quali, tra l’altro, alcuni familiari non hanno potuto dare l’ultimo saluto.

Caterina Paglia

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS