Alvito – ‘Alvito Bello’ fa il punto dopo le elezione “Collaboreremo e vigileremo per il bene comune” | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Lunedi 29 Novembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alvito – ‘Alvito Bello’ fa il punto dopo le elezione “Collaboreremo e vigileremo per il bene comune”

 ULTIME NOTIZIE
Alvito – ‘Alvito Bello’ fa il punto dopo le elezione “Collaboreremo e vigileremo per il bene comune”
18 Ottobre
19:45 2021
Dall’esito delle elezioni il paese è nettamente spaccato, soprattutto a causa dello scarto di appena 31 voti e di una campagna elettorale decisamente “agguerrita”. Paola Iacobone, capogruppo del dell’opposizione Alvito Bello, fa il punto della situazione in attesa del primo Consiglio Comunale che si terrà mercoledì 20 ottobre alle 19.

“A due settimane dal voto, ci teniamo a ringraziare quanti hanno creduto e sostenuto il nostro progetto, la nostra idea di futuro – ha sottolineato Paola Iacobone -.. L’esito del voto ci restituisce l’immagine di una parità assoluta dove bisognerà trovare il modo di collaborare per onorare, da entrambe le parti, la volontà degli elettori. Una collaborazione fattiva, all’interno degli organi preposti, in grado di garantire trasparenza e partecipazione della cittadinanza. Noi, in questo senso, saremo vigili e attenti, nonché determinati a supplire, come abbiamo fatto negli ultimi 5 anni, ad eventuali mancanze dell’Amministrazione. Usciamo da un’opposizione fatta di logoranti richieste mai accolte e di rifiuti mascherati da attese. Siamo dunque pronti per un cambio di passo e ci auguriamo che questo nostro auspicio venga accolto dal sindaco Luciana Martini e dal nuovo Consiglio Comunale. Purtroppo, i toni della campagna elettorale sono stati particolarmente aggressivi, soprattutto a microfoni spenti. E’ stata portata avanti una campagna di odio nei nostri confronti , polarizzando lo scontro su temi che esulavano dai contenuti del dibattito politico e con una costante ambiguità rispetto ai rapporti con l’Amministrazione uscente, inizialmente dichiaratasi sopra le parti e che poi ha fiancheggiato la lista Albetum. Luciana Martini è stata tra i banchi della maggioranza dal 2001 al 2011 ed ha votato a favore di progetti fallimentari di cui paghiamo ancora oggi le conseguenze, tra cui il debito con l’Università La Sapienza e il primo progetto del Villaggio dell’Emigrante, in una cittadina come Alvito che ha ospitato la prima filiale della Banca ‘Mario Equicola’, dove venivano a frequentare le scuole medie i ragazzi della Valle di Comino e dove per anni la cultura ha rappresentato un vanto e non un demerito. Come se non bastasse – conclude Paola Iacobone – nell’ultima settimana prima del voto, l’Amministrazione ha lavorato incessantemente appaltando lotti del Villaggio rimasti in sospeso per lungo tempo e affidando importanti incarichi a tecnici e ditte non di Alvito. Certamente, questi lavori saranno oggetto di approfondimenti da parte nostra come minoranza. Dunque, noi continueremo ad esserci, a vigilare, a collaborare e e dove sarà possibile, a fare del nostro meglio affinché Alvito si svegli in un futuro nuovo”. La determinazione di Alvito Bello è ammirevole e davvero costante. Oggi però i cittadini non amano più ascoltare i rancori post elettorali, cercano invece soluzioni e presenza sul territorio per tutti.

Caterina Paglia

 

 

Parole Chiave - Tags
IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS