Alatri – Scuola, ipotesi rinvio apertura: Lisi e Maggi scrivono Nicola Zingaretti | TG24.info
Aggiornato alle: 12:30 di Martedi 26 Gennaio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alatri – Scuola, ipotesi rinvio apertura: Lisi e Maggi scrivono Nicola Zingaretti

 ULTIME NOTIZIE
Alatri – Scuola, ipotesi rinvio apertura: Lisi e Maggi scrivono Nicola Zingaretti
02 Settembre
17:10 2020
L’oggetto della missiva è la richiesta di un rinvio della riapertura scuole al 24 settembre, dopo le elezioni e il referendum.

Gentilissimo Presidente– scrivono i consiglieri Maggi e Lisi anche nella veste di capo dell’Assise cittadina- l’inizio dell’anno scolastico, con la prossima riapertura fissata per il 14 settembre sta suscitando a tutti i livelli, nazionale, regionale, provinciale e comunale, numerose preoccupazioni e perplessità da parte di tutti, amministratori locali, dirigenti scolastici, genitori e docenti. Premettiamo che non è nostra intenzione fare delle inutili e sterili polemiche, essendo consapevoli che le difficoltà sono molteplici. In questo momento cosi particolare, riteniamo tuttavia opportuno ed importante che venga data una risposta positiva alle famiglie del nostro territorio e non solo; sono tanti gli interrogativi che molti si stanno ponendo, che noi da amministratori condividiamo e di cui ci facciamo portavoce visto l’umile ma importante incarico politico che ricopriamo. Considerate le numerose difficoltà che i comuni, i dirigenti scolastici, gli insegnanti, il personale ATA e i genitori stanno affrontando, in quanto sottoposti ad una corsa contro il tempo per consentire un avvio delle lezioni in totale  sicurezza, ciò che  lascia molti di noi veramente perplessi è l’ostinazione nel voler confermare a tutti i costi l’inizio dell’anno scolastico il 14 settembre; la nota stonata in tutto questo è ignorare completamente che, dopo qualche giorno, le lezioni dovranno essere sospese per lo svolgimento delle elezioni  che coinvolgeranno l’intera nazione. La maggior parte dei locali degli istituti scolastici comunali, regionali e nazionali– proseguono i due- saranno infatti adibiti a seggi elettorali; ne consegue che molti istituti dovranno sospendere le attività il 17 per riprenderle il 24 settembre. Allora in tanti si chiedono, anzi ci chiediamo:  “Che senso ha aprire molte scuole il 14 settembre per chiuderle il 17? Non sarebbe più opportuno, sin da subito, procrastinare l’apertura dell’anno scolastico direttamente al 24 settembre?” Questa scelta, sensata,  garantirebbe a tutti più tempo a disposizione per l’organizzazione ( consegna dei banchi, adeguamento dei locali, trasporto pubblico, personale docente e non docente….), oltre a  consentire sicuramente  un notevole risparmio di risorse pubbliche. Presidente– chiude la nota- come le abbiamo premesso, il nostro buon senso ci porta ad invitarla a valutare ogni possibile soluzione che è in suo potere e che vada nella direzione da noi suggerita

A.T.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS