Alatri – Genitori dei disabili in rivolta, incontro con il sindaco | TG24.info
Aggiornato alle: 13:40 di Lunedi 27 Settembre 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alatri – Genitori dei disabili in rivolta, incontro con il sindaco

 ULTIME NOTIZIE
Alatri – Genitori dei disabili in rivolta, incontro con il sindaco
23 Gennaio
11:44 2018

 

 

Il Primo Cittadino della città ernica ha ricevuto ieri mattina una rappresentanza dei familiari dei manifestanti dell’area nord della provincia frusinate per capire i motivi delle proteste ed assicurare il proprio appoggio.

I genitori si sono presentati in piazza Santa Maria Maggiore con catene, campanacci e slogan contro le istituzioni coinvolte. Va ricordato che il problema che si è presentato ieri riguarda cittadini residenti nei comuni di Fiuggi, Subiaco e altri centri del nord della Ciociaria. Il sindaco, comunque ha assicurato il suo impegno e la massima disponibilità ad affrontare il problema nell’Assemblea dei Sindaci. “Alatri- recita una nota diffusa poco dopo l’incontro- investe tanto nel settore sociale e la manifestazione svoltasi nella piazza di Alatri è un messaggio fuorviante verso l’amministrazione comunale, e peraltro non corretto, perché le richieste odierne provengono da utenti di altri comuni.

Il distretto socio – assistenziale “A” stanzia per la disabilità oltre 1 milione di euro l’anno, tra  diverse misure quali: l’assistenza domiciliare per persone non autosufficienti e con disabilità, l’assistenza domiciliare per specifiche patologie degenerative, la comunità alloggio per persone con disabilità gravissima  prive di rete familiare. Tali stanziamenti risultano chiaramente, ed in modo trasparente, dal piano di zona, rispondente, peraltro, alle linee guida regionali.

I centri diurni socio- educativi per persone con disabilità, presenti da anni nei comuni di Alatri ed Anagni– continua la nota- sono finanziati con le risorse proprie dei medesimi comuni; purtroppo questo non è stato finora possibile per il comune di Fiuggi che dovrebbe gravare sulle risorse del Distretto. L’eventuale inserimento delle spese dei centri diurni di Alatri, Anagni e Fiuggi all’interno del piano di zona assorbirebbe ben oltre la metà delle somme destinate dalla regione per i servizi essenziali: ciò comporterebbe la sospensione del servizio di assistenza domiciliare e di comunità alloggio per tantissime famiglie dei nostri comuni, aventi nel proprio nucleo persone con disabilità.  

L’impegno del sindaco di Alatri all’interno del distretto– chiude il comunicato- è però quello di verificare se, con le risorse finanziarie aggiuntive che il governo centrale sta inviando a valere della legge sul “Dopo di noi” e per i progetti di “Vita Indipendente”, sarà possibile prevedere, a livello distrettuale, una forma di sostegno, ancorché parziale, ai centri diurni presenti sul territorio”.

Andrea Tagliaferri

LEGGI ANCHE

Alatri – Scuola Luigi Ceci, prime convergenze tra Sindaco, Dirigente e genitori

Parole Chiave - Tags
  •  

IN EVIDENZA
SOCIAL
TOP NEWS