Aggiornato alle: 18:12 di Martedi 24 Novembre 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alatri – Frana, la scuola è agibile

 ULTIME NOTIZIE
Alatri – Frana, la scuola è agibile
26 Novembre
19:33 2018
Lunga giornata di proteste e tensioni, conclusasi con l’ok da parte del Comune e dei tecnici. La Luigi Ceci è utilizzabile. I genitori rimangono in attesa di un documento ufficiale.

È quanto emerge da una lunga giornata iniziata con le vibranti proteste di circa cinquanta genitori che si sono radunati alle otto del mattino davanti la scuola Luigi Ceci in via del Calasanzio per avere notizie più certe sulle sorti e la sicurezza dello stabile che ospita circa 500 alunni delle elementari.

Oggi ne sono entrati poco meno di 70, tutti gli altri sono rimasti a casa perché le famiglie non hanno ritenuto sufficienti le rassicurazioni diffuse ieri sera via social dal Comune circa la non pericolosità per l’edificio della frana del muro perimetrale. Oggi un tran-tran di persone, istituzioni, tecnici e amministratori interminabile che ha portato all’incarico di un geologo esterno per la verifica della stabilità del terreno su cui poggia la scuola. Il risultato preliminare dell’indagine, secondo quanto riferisce l’assessore Melissa Ritarossi, sarebbe positivo, quindi la scuola può riaprire normalmente. Il professionista, tuttavia, nella giornata di domani effettuerà dei sondaggi nel terreno per poter stilare un documento ufficiale, cosa tra l’altro che i genitori continuano a chiedere a gran voce. Presenti anche il Sindaco Morini, assieme alla dirigente Prof.ssa Varriale, al comandante dei vigili Magg. Padovani, all’ingegnere responsabile di settore Sebastiani, i Vigili del Fuoco e le rappresentanti dei genitori che hanno atteso molte ore prima di essere messe al corrente delle risultanze delle riunioni e dei sopralluoghi. L’attenzione sulla scuola, comunque, rimane alta perché i problemi di infiltrazioni di acqua piovana sono sempre presenti e il Comune non ha fondi per il lavoro che servirebbe, può solamente tamponare la situazione come fatto più volte lo scorso anno. Tutte le speranze sono riposte nella regione, sia per quanto riguarda la frana, su cui ha fatto un sopralluogo anche l’assessore regionale Buschini, sia per la completa ricostruzione del plesso, come richiesto dal Comune mediante un bando regionale.

A.T.

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS