Alatri – Bando Raccolta Rifiuti sospeso fino pronuncia del Tar | TG24.info
Aggiornato alle: 22:29 di Martedi 15 Giugno 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Alatri – Bando Raccolta Rifiuti sospeso fino pronuncia del Tar

 ULTIME NOTIZIE
Alatri – Bando Raccolta Rifiuti sospeso fino pronuncia del Tar
09 Marzo
19:45 2018

 

 

Si complica l’iter per l’assegnazione del servizio di gestione e raccolta della differenziata. Lavoratori sulle barricate ma il Sindaco rassicura i sindacati.

Tante novità sulla procedura ad evidenza pubblica per la raccolta dei rifiuti che è scaduto e va riassegnato. Il Comune si è affidato al servizio centralizzato in seno alla Amministrazione Provinciale fornendogli tutte le informazioni per elaborare e pubblicare l’apposito bando che, tuttavia, risulta già sospeso da ieri perché su di esso pende un ricorso della ditta uscente al Tar di Latina che dovrebbe pronunciarsi il 22 marzo prossimo. E’ anche per questo che l’incontro avvenuto ieri, il secondo in pochi giorni, tra il Sindaco e i Sindacati Cisl e CGIL, è stato aggiornato al prossimo 20 marzo quando si deciderà come procedere.

Il sindacato, nella persona di Brunello Maggi della CISL, si è detto parzialmente ottimista per le parole del sindaco che ha ricordato come la sua giunta si è sempre battuta per il mantenimento dei livelli occupazionali anche in passato (come fu per la Multiservizi e gli LSU poi stabilizzati). Presente anche l’altro rappresentante delle sigle sindacali che attualmente rappresentano i lavoratori della De Vizia, Sessa per conto della CGIL. I Sindacati, comunque, hanno comunicato nelle scorse ore alla Prefettura e agli enti competenti il preavviso di mobilitazione così da essere pronti ad eventuali scioperi o assemblee “nel caso le cose non andassero come devono. Il problema sarebbe nato dall’errato calcolo delle risorse umane attualmente in capo a De Vizia da parte del Comune alla Provincia per l’elaborazione del piano. Numero che secondo la stima comunale era di 41 unità mentre per la ditta sono 47. Anche per questo si sta procedendo a verifiche incrociate dal momento che, comunque, il costo della manodopera influisce per quasi la metà sui costi dell’intero appalto e valutare bene i numeri è fondamentale. Il Sindaco Morini ha ribadito di garantire il proprio appoggio ai lavoratori e si dice “attendista” in quanto non è detto che tutte le ditte che hanno espresso interesse per il bando abbiano le stesse idee sui costi. Una parte consistente di questi, infatti, comprende spese per l’organizzazione aziendale e altre voci che potrebbero essere riviste per garantire il salario e il livello occupazionale.

 

And. Tag.

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS