Aggiornato alle: 17:30 di Lunedi 14 Ottobre 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

AGGIORNAMENTO Sora – Bambini sui banchi di scuola… mentre gli operai lavorano sulla struttura

 ULTIME NOTIZIE
AGGIORNAMENTO Sora – Bambini sui banchi di scuola… mentre gli operai lavorano sulla struttura
17 Settembre
16:20 2019

 

 

 

 

 

Per gli alunni della scuola secondaria di I grado “Tuzi/Giovannone” di Carnello, appartenente all’Istituto Comprensivo “Sora 2”, oggi è il primo giorno di scuola: nella mattinata di ieri avevano trovato il plesso chiuso, inagibile, una scuola/cantiere dove gli operai stavano ancora lavorando per portare a termine gli ultimi interventi sulla struttura.

Gli allievi sconcertati, delle classi I° e II° media, erano stati poi ospitati nelle aule della primaria mentre i genitori cercavano risposte plausibili: perchè nessuna comunicazione alle famiglie? perchè la Dirigente Scolastica ed il Comune non avevano provveduto a trovare una soluzione anzitempo? come è possibile che la consegna dei locali sia potuta “slittatare” di un solo giorno?

Nel tardo pomeriggio di ieri, poco dopo le 18:30, il sindaco di Sora, Roberto De Donatis, ha “liquidato” la vicenda con un post su facebook: “Il nuovo plesso di Carnello è pronto ad aprire i battenti nella giornata di domani, dopo le operazioni di igienizzazione che si stanno concludendo in queste ore”.

Forse era necessario che il sindaco e la consigliera Floriana De Donatis, delegata al Diritto allo Studio, avessero fatto “il tradizionale giro di visite negli Istituti Comprensivi della città” prima della data ufficiale di inizio del nuovo anno scolastico, allora si che avrebbero potuto sincerarsi in tempo reale delle condizioni sfavorevoli e dei tempi necessari a concludere i lavori presso il plesso di Carnello, al fine di evitare ulteriori disagi agli studenti ed alle loro famiglie.

Nella mattinata odierna gli alunni sono entrati nella “scuola nuova di zecca”, dove ancora mancano le porte e molte cose sono da ultimare: di fatto il cantiere è aperto e gli operai sono al lavoro. Nessuno ad accogliere gli allievi nella “scuola nuova di zecca”: non la Dirigente Scolastica, non il Sindaco, non la consigliera. L’indifferenza delle Istituzioni e l’amarezza dei genitori, che rimangono con il dubbio che i locali non siano del tutto agibili e l’ambiente poco salubre per via delle polveri.
Sara Pacitto

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE