AGGIORNAMENTO Roma / Lanuvio – Monossido di carbonio: 5 anziani morti in una casa di riposo, 7 ricoverati in codice rosso | TG24.info
Aggiornato alle: 21:05 di Martedi 2 Marzo 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

AGGIORNAMENTO Roma / Lanuvio – Monossido di carbonio: 5 anziani morti in una casa di riposo, 7 ricoverati in codice rosso

 ULTIME NOTIZIE
AGGIORNAMENTO Roma / Lanuvio – Monossido di carbonio: 5 anziani morti in una casa di riposo, 7 ricoverati in codice rosso
16 Gennaio
22:00 2021

 

 

 

Sono cinque le vittime della casa di riposo Villa Diamanti, tutti di età compresa tra gli 80 e i 99 anni, sette persone invece sono in ospedale e versano in gravi condizioni.

Questa mattina a Lanuvio, ai Castelli Romani, è stata la proprietaria della struttura a fare la terribile scoperta. All’interno della casa vi erano 12 persone prive di sensi. Cinque anziani sono morti, altri cinque ospiti e due operatori sanitari sono stati ricoverati con intossicazioni gravissime. I primi accertamenti avrebbero confermato che ad uccidere gli anziani sono state le esalazioni di monossido di carbonio. La prima telefonata è giunta dalla titolare alle ore 9.20 al NUE 112 (Numero unico per le emergenze) ed i soccorsi sono stati immediati. L’Unità di Crisi COVID-19 della Regione Lazio ha spiegato che la struttura di Lanuvio, Villa Diamanti non è un Covid Center né una struttura di carattere sanitario, ma si tratta di una casa di riposo per anziani su cui erano in corso le indagini epidemiologiche da parte del Dipartimento di Prevenzione della Asl Roma 6 per un caso di positività riscontrato il 13 gennaio su un operatore socio-assistenziale della struttura. Operatori e ospiti erano stati tutti sottoposti a tampone il giorno seguente (14 gennaio) e ieri sera si è avuto riscontro di 3 operatori risultati positivi e 9 ospiti positivi. Stamani, secondo quanto appreso dal direttore sanitario della Asl Roma 6, era prevista la presa in carico della Asl per i trasferimenti nei reparti Covid. Stamattina sono stati effettuati i sopralluoghi da parte del competente Dipartimento di prevenzione della Asl Roma 6 e vi è stato un costante aggiornamento attraverso il direttore generale della Asl Roma 6, dott. Narciso Mostarda e il direttore sanitario della Asl Roma 6, dott. Roberto Corsi. L’Unità di Crisi specifica che la casa di riposo non rientra in alcun modo tra le strutture del Servizio sanitario regionale ed è stata autorizzata all’attività un paio di anni fa dal Comune. I sette pazienti sono ricoverati in codice rosso, tutti con sintomi riconducibili a intossicazione da monossido di carbonio. Quattro ospiti sono ricoverati presso l’ospedale dei Castelli E.G. per questi i due operatori sanitari sono in corso i trasferimenti presso il Policlinico Umberto I. Due sono ricoverati presso il Policlinico di Tor Vergata. Un ospite è ricoverato presso l’ospedale Santa Maria Goretti di Latina.

Anna Ammanniti

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS
PHP Code Snippets Powered By : XYZScripts.com