Aggiornato alle: 11:33 di Mercoledi 16 Gennaio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

AGGIORNAMENTO Msgc – Piscina comunale, l’affondo del Movimento 5 Stelle

 ULTIME NOTIZIE
AGGIORNAMENTO Msgc – Piscina comunale, l’affondo del Movimento 5 Stelle
19 Marzo
19:44 2018

 

L’ufficio lavori pubblici con procedura diretta ha affidato l’impianto alla società Sport Management di Verona

<Questo avvicendamento – si legge nella nota del M5S – che l’Amministrazione avrebbe potuto e dovuto garantire durante il periodo di “proroga temporanea” della gestione alla società Olimpia Polis, sta creando gravi disagi agli utenti che  oltretutto, hanno pagato l’abbonamento fino a giugno trovando, senza alcun preavviso, la struttura sportiva chiusa (la scadenza della proroga temporanea della gestione era nota e fissata al 28.2.2018). La riapertura della struttura al pubblico, da parte del nuovo Gestore, potrebbe essere ritardata poiché i locali sono ancora occupati dalle attrezzature del precedente gestore e per la necessità di un ulteriore sopralluogo necessario a individuare quei lavori minimi che dovranno essere eseguiti per il riavvio dell’impianto. Paradossale che il Comune non abbia intrapreso, sin da ottobre scorso, l’attività di individuazione del nuovo Gestore e avviato l’iter per l’espletamento della gara; ciò avrebbe garantito la continuità del servizio, impedito la chiusura del centro sportivo in piena stagione. Risulta strano come l’impianto sportivo, in tutti questi anni, sia stato solo sfruttato per fini prettamente privatistici senza un’adeguata manutenzione; tanto che ad oggi, come si legge dal comunicato della Sport Management Verona, sembrerebbe bisognoso di interventi di manutenzione importanti  e essenziali per il suo funzionamento. Basti solo pensare che la società che ha gestito l’impianto dal novembre 2008 a novembre 2012 ha un debito nei confronti del nostro Comune di circa € 350.000,00 tra canoni mensili impagati, mancati rimborsi dell’utenza di energia elettrica e piani di rientro non rispettati. Il Comune riuscirà mai a recuperare queste somme? O saranno, come è molto probabile, tutti i cittadini a sobbarcarsi le spese di chi gestendo l’impianto non ha pagato il dovuto? Crediamo che sia corretto che chi voglia fare imprenditoria la faccia assumendosi tutti i rischi di impresa senza limitarsi ad incassare gli utili derivanti dalla gestione di un bene pubblico scaricando di fatto le spese di gestione sulla collettività. Sollecitiamo ancora una volta l’Amministrazione e il consigliere delegato allo Sport a tenere aggiornati tutti i cittadini sulla vicenda che interessa, nel modo più trasparente possibile,  e a compiere tutti i passaggi procedurali necessari per  la riattivazione immediata di un servizio che non doveva per nessuna ragione interrompersi>. Intanto qualche genitore dei giovani atleti legati direttamente alla vecchia società in una nota inviata alla nostra redazione dichiara: <Un articolo che non rispetta la realtà dei fatti, il vecchio gestore non ha alcuna pendenza con il Comune e per quando riguarda i clienti la colpa è del comune che non è riuscito ad assicurare la continuità del servizio, il nuovo gestore non ha detto esattamente come stanno le cose, stanno solo rovinando una realtà bella e funzionale. La colpa della sospensione é del Comune e del nuovo gestore>. (FOTO DI REPERTORIO)

LEGGI ANCHE

Msgc – Piscina comunale, non si placano le polemiche

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE