AGGIORNAMENTO Msgc – Paese in ZONA ROSSA, Zingaretti firma l’ordinanza. Ecco tutti i divieti | TG24.info
Aggiornato alle: 04:00 di Venerdi 23 Aprile 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

AGGIORNAMENTO Msgc – Paese in ZONA ROSSA, Zingaretti firma l’ordinanza. Ecco tutti i divieti

 ULTIME NOTIZIE
AGGIORNAMENTO Msgc – Paese in ZONA ROSSA, Zingaretti firma l’ordinanza. Ecco tutti i divieti
26 Febbraio
13:36 2021

 

 

 

Parla chiaro l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Nicola Zingaretti. Sebbene le misure finora adottate a livello nazionale e regionale abbiano permesso un controllo efficace dell’infezione, l’esame dei dati epidemiologici dimostra che persiste la trasmissione diffusione del virus e che pertanto l’emergenza non può ritenersi conclusa.

In esito al monitoraggio e controllo dei dati in rapporto ai casi COVID-19 registrati presso il Comune di Monte San Giovanni Campano (16-22 febbraio 2021), il SERESMi ha evidenziato in data 25 febbraio 2021 una situazione di criticità sia connessa all’aumento progressivo dei casi di positività complessivi: 98 nuove positività per SARS-CoV-2, con un incremento progressivo nel corso della settimana osservata per un tasso di incidenza settimanale pari a 7.84 x 1000 abitanti. Oltre a cluster domestici (dall’inizio di febbraio si registra un’impennata di 131 casi), alcuni cluster sembrerebbero riconducibili ad un focolaio epidemico avvenuto in ambito lavorativo con inizio 12 febbraio 2021, con successivo coinvolgimento secondario in ambiti scolastici e familiari. Sono state registrate nei giorni 23 e 24 febbraio numerose nuove positività con una crescita esponenziale nella curva dei contagi fino a registrare una incidenza cumulativa di 12 casi per 1000 abitanti, facendo presupporre la presenza di varianti per la quale sono in corso ulteriori approfondimenti diagnostici. Per tale motivo,si è ritenuto opportuno dare seguito alla proposta della ASL e dettare misure specifiche di restrizione per i prossimi 14 giorni, durante i quali si procederà al costante monitoraggio dell’evoluzione edpidemiologica. È vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal Comune, nonché all’interno del Comune, salvo che gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È consentito il rientro al domicilio, alla residenza o all’abitazione di coloro che fossero alla data della presente ordinanza fuori dal Comune. Sospese le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità. Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florivaistici. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie. Sono sospese le attivita’ dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale. Resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio. Fermo restando lo svolgimento in presenza della scuola dell’infanzia, della scuola primaria, dei servizi educativi per l’infanzia e del primo anno di frequenza della scuola secondaria di primo grado, le attività scolastiche e didattiche si svolgono esclusivamente con modalità a distanza. E’ disposta la chiusura al pubblico delle strade e piazze nei centri urbani, dove si possono
creare situazioni di assembramento, per tutta la giornata, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso, agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private. È fortemente raccomandato l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie.
Ecco il decreto regionale firmato da Zingaretti (clicca qui)

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

.

SOCIAL
TOP NEWS