AGGIORNAMENTO Colleferro – Arrestati i due giovani sospettati per l’aggressione del 17enne | TG24.info
Aggiornato alle: 21:30 di Venerdi 7 Maggio 2021
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

AGGIORNAMENTO Colleferro – Arrestati i due giovani sospettati per l’aggressione del 17enne

 ULTIME NOTIZIE
AGGIORNAMENTO Colleferro – Arrestati i due giovani sospettati per l’aggressione del 17enne
18 Aprile
13:59 2021

 

 

Sono due giovani di Colleferro di 18 e 19 anni, i sospettati dell’aggressione al ragazzo 17enne di Segni. La Procura di Velletri ha aperto un fascicolo per lesioni gravissime.

Nel pomeriggio di ieri un giovane di 17 anni residente a Segni è stato brutalmente preso a calci e pugni da due ragazzi di Colleferro. I due sono poi scappati in macchina, ma gli agenti della Polizia Statale li hanno rintracciati presso le loro abitazioni. Si erano già cambiati i vestiti, sembrerebbe che uno di loro avesse già messo in lavatrice una maglietta. Per i due è stato convalidato l’arresto per lesioni gravi in concorso. Lorenzo, il 17enne aggredito, è in prognosi riservata presso l’ospedale San Giovanni dove stanotte è stato operato. Ha naso e mandibola spaccata e contusioni su tutto il corpo. Il sindaco di Colleferro, Pierluigi Sanna, ancora profondamente sconvolto per quanto accaduto, invita i cittadini che hanno assistito all’aggressione di recarsi in caserma per testimoniare. Non avrei mai pensato di riprovare certe sensazioni, di risentire un nodo alla gola così stretto. Ieri sera alla fine ci sono andato personalmente in Ospedale, assieme al Sindaco di Segni Piero Cascioli. Ci siamo accertati che il giovane partisse immediatamente per il San Giovanni e che la mamma potesse andare con lui, dopo che lo splendido personale del Pronto Soccorso aveva già stabilizzato la situazione. Con la mamma siamo stati fino a che non è arrivata l’ambulanza che poi è partita per Roma; sono riuscito a parlare anche un po’ con lui, a fatica. Un ragazzo ferito nell’orgoglio che resisteva al dolore con atteggiamento stoico, che si sottoponeva al tampone nonostante il dolore che provava sul viso tumefatto. Avrei voluto stringerlo ma non era possibile: ho cercato di fargli capire che eravamo tutti con lui e che “tutti” significa comunità. Non so se il Covid ha peggiorato o meno la situazione ma ripeto che quanto è accaduto non si può accettare. Ringrazio e mi congratulo con la Polizia di Stato per l’ottimo lavoro svolto nell’assicurare alla giustizia i responsabili. So che anche la Polizia Locale ha dato una mano e ne sono orgoglioso. Se fossero scappati sparendo, i responsabili avrebbero macchiato ancor di più l’onore della nostra Colleferro. Assieme al Sindaco di Segni, raccogliendo l’appello della Polizia di Stato, invitiamo tutti i cittadini che hanno assistito alla scena a recarsi in caserma per testimoniare sull’accaduto: la vostra testimonianza è e sarà preziosa affinché si possano chiarire le dinamiche.”

Anna Ammanniti

 

Parole Chiave - Tags

 

IN EVIDENZA

.

SOCIAL
TOP NEWS