Aggiornato alle: 19:25 di Lunedi 25 Maggio 2020
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Veroli – Ferrara chiede controlli su Villa Alba e Città Bianca

 ULTIME NOTIZIE
Veroli – Ferrara chiede controlli su Villa Alba e Città Bianca
20 Settembre
22:00 2017

 

 

 

Il consigliere Marco Ferrara chiede un controllo ispettivo alle strutture sanitarie Città Bianca e Villa Alba.

Il capogruppo di Fratelli d’Italia al comune di Frosinone dott. Marco Ferrara ha ricevuto alcune mail da parte del dott. Andrea Paliani, segretario confederale sanità del sindacato “Si cel”, che segnalano una serie di presunte disfunzioni ed anomalie che sarebbero presenti nell’organizzazione del personale presso le strutture sanitarie di “Città Bianca” e di “Villa Alba” di Veroli. A tale riguardo dichiara: <E’ opportuno che il Dipartimento di Prevenzione dell’Asl di Frosinone intervenga con un controllo ispettivo immediato presso le strutture sanitarie di “Città Bianca” e di “Villa Alba” di Veroli allo scopo di fare chiarezza sui dubbi sollevati dal sindacato “Si cel” in merito ad una serie di presunte disfunzioni ed anomalie che sarebbero presenti nell’organizzazione del personale. E’ doveroso che la Asl di Frosinone intervenga subito nell’interesse dei cittadini ciociari che utilizzano i servizi di tali presidi ospedalieri a gestione privata convenzionata con la Regione Lazio e quindi sovvenzionata con denaro pubblico, dove vengono curate tantissime persone di Frosinone e dei paesi limitrofi. E’ necessario dare una risposta chiara e veloce ai lavoratori di “Città Bianca” e di “Villa Alba” che devono essere tutelati e valorizzati nelle loro professionalità, allo scopo di poter essere messi in condizione di erogare il miglior servizio tecnicamente possibile ai pazienti ricoverati o che utilizzano le strutture sanitarie per terapie in regime di Day Hospital>. Come si legge nel comunicato, ‘si vuole fare chiarezza sulle motivazioni del mancato intervento dell’Asl di Frosinone e per sollecitare tale intervento che è stato richiesto da un sindacato che è un organo di controllo interno alle due strutture sanitarie di Veroli. A tutela dei lavoratori si dovrebbe fare chiarezza anche su alcuni casi di licenziamento che sembrerebbe siano avvenuti con il contratto di solidarietà in essere e che avrebbero determinato una riduzione di personale, con conseguente diminuzione della qualità del servizio erogato agli utenti finali’.

Parole Chiave - Tags
SOCIAL
LE PIU' LETTE