Aggiornato alle: 20:30 di 16 Dicembre 2018
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

#Terremoto – Arriva “Ecobonus”, la ristrutturazione antisismica… ecco cos’è!

 ULTIME NOTIZIE
#Terremoto – Arriva “Ecobonus”, la ristrutturazione antisismica… ecco cos’è!
31 ottobre
13:15 2016
(di Anna Ammanniti ) Se si vuole si può fare molto, la prevenzione è la migliore arma contro il terremoto, considerato il mostro che abbatte case e uccide la vita. Arriva l’Ecobonus per la ristrutturazione antisismica ma anche altri nuovi incentivi. C’è la possibilità, attraverso degli incentivi statali, di rinforzare la propria abitazione e novità anche per i condomini.

Il terremoto è nato con la nascita della Terra, i movimenti sismici hanno modificato nel corso della storia dell’uomo, i continenti, le nazioni, le città. Il  terremoto è nato con l’uomo. I cambiamenti naturali sono imprevedibili e incontrollabili, c’ è un solo modo per convivere con il terrore del sisma che ultimamente si è intestardito sull’Italia Centrale: la prevenzione. Da anni il Bel Paese convive con gli sciami sismici e sempre più spesso arrivano poi le botte violente che sconvolgono tutti inaspettatamente. Il maggior compito dello Stato ma anche del privato dovrebbe essere la prevenzione, che si attua rinforzando le abitazioni. La prevenzione è un salvavita di sè stessi oltre che degli altri, indispensabile per imparare a convivere con il terremoto. La prevenzione unita al controllo di chi mette sabbia al posto di cemento e ferro  nelle opere pubbliche.  I rinforzi antisismici permettono all’uomo la sicurezza di non restare sotto le macerie e la tranquillità necessaria nell’affrontare il quotidiano. Dopo gli ultimi avvenimenti di questi due lunghissimi mesi, protagoniste tre violente scosse (24 agosto, 27 ottobre e 30 ottobre), si sollecita il Governo a varare agevolazioni fiscali che convincano la popolazione italiana a rinforzare le proprie abitazioni rendendole più sicure. L’intervento a tal proposito di Graziano Delrio, il Ministro delle Infrastrutture, che ha spiegato che nella prossima legge di stabilità, le agevolazioni per le ristrutturazioni antisismiche già previste l’anno scorso, saranno estese anche ai condomini.

terremotoDal 19 ottobre scorso è in vigore il Decreto Terremoto e le novità su ecobonus 65% e sisma bonus sono state inserite nella Legge di Bilancio.  L’ Ecobonus 2017 può arrivare, per i condomini, fino al 75%, stabilizzato fino al 2021 e rimane detraibile in 10 anni. Queste sono le principali novità previste dall’Ecobonus per i condomìni. Per chi intende effettuare lavori di efficentamento energetico su singole unità immobiliari, ma non in condominio, potrà usufruirne fino al 31 dicembre 2017. Come già accade, il tetto di spesa incentivabile varia in base agli interventi e il rimborso avviene in dieci rate annuali.

L’Ecobonus è esteso anche agli alberghi. Prima era del 30%, ora invece arriva al 50%, fino al 31 dicembre 2019, ed è esteso anche agli agriturismi.

Il Sisma Bonus, a partire dall’1 gennaio 2017, sarà utilizzabile anche in zona 3, non solo in zone 1 e 2. Funzionerà come una detrazione fiscale del 50%, e sarà possibile richiederla fino al 31 dicembre 2021. Il Sisma Bonus potrà arrivare fino all’85%, se l’edificio viene migliorato di 2 classi di rischio.

L’agevolazione, con tetto di spesa fissato a 96.000 euro l’anno, viene stabilizzata fino al 2021, vale per i condomini e per le abitazioni singole e si potrà detrarre, quindi recuperare, in 5 anni anziché in 10. Le percentuali di sconto aumentano al 70 e 80% per le case e al 75 e 85% dei condomini, nei quali sarà possibile cedere a terzi la detrazione sulle parti comuni. Il Sismabonus varrà, dal 2017, anche per le seconde case e le attività produttive. Tra le spese detraibili rientreranno anche quelle per la classificazione e verifica sismica.

Si lavora da tempo all’ipotesi di applicare subito al privato lo sconto del 65% per l’Ecobonus direttamente sul prezzo dei lavori anziché come rimborso in 10 anni nella dichiarazione dei redditi.

Anna Ammanniti

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE