Aggiornato alle: 08:08 di 23 Luglio 2017
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Sport

Volley Superlega – Biosì Indexa Sora, coach Bagnoli analizza mercato e calendario

Volley Superlega – Biosì Indexa Sora, coach Bagnoli analizza mercato e calendario
28 luglio
16:39 2016
Al termine del volley mercato e alla vigilia dell’inizio della preparazione, il coach della Biosì Indexa Sora Bruno Bagnoli analizza le possibilità della sua squadra nel suo primo campionato di Superlega.

“Sora per ora ha un roster interessante – spiega Bagnoli – costruito sulla base della squadra che ha vinto la Serie A2, il quale però sarà definito in maniera più precisa con l’ultimo tassello, che dovrebbe essere l’attaccante di riferimento della squadra ovvero l’opposto titolare. Il campionato è cresciuto di livello e molte squadre sono ben più forti di tante nazionali, pertanto chi saprà adeguare il proprio livello di gioco verso l’alto potrà competere per agganciare il treno dei play off, gli altri dovranno invece soffrire ogni maledetta domenica”.
Quali i roster degni nota?
“Modena ha sostituito degnamente Bruno e Lucas, restando competitiva per la vittoria finale. Perugia e Civitanova hanno fatto una campagna acquisti faraonica e pertanto si candidano per lo scudetto. Verona, Trento e Piacenza lotteranno a mio avviso per la semifinale e lì, senza pressione, potranno riservare importanti sorprese”.
Dove colloca Sora all’interno di questo quadro complessivo?
“Monza, Milano, Latina e Vibo si sono rinforzate molto e come organici a buon diritto cercheranno di inserirsi nella lotta per i play off. Noi dovremmo lottare sulla carta con Padova, Molfetta e Ravenna. Tuttavia, siccome non è detto che le strutture di squadra di serie A1 sulle quali hanno fatto campagna acquisti i nostri avversari siano migliori della nostra, pur arrivata dalla serie A2, e siccome la carta non gioca, io sono fiducioso…..Leicester docet”.
Le prime quattro giornate (esordio a Modena, poi gare casalinghe contro Trento e Perugia, quindi trasferta a Civitanova) sono un esordio molto difficile.
“La prima di campionato a Modena sarà molto eccitante. Al PalaPanini saremo concentrati solo sul nostro gioco per dare il meglio di noi stessi, consci del fatto di giocare nel tempio della pallavolo e che, secondo me, è sempre meglio fare prima la salita e poi la discesa. La palla è rotonda e nessuno conosce il nostro valore, pertanto queste prime quattro partite saranno un ottimo test per capire la nostra forza e conoscere le nostre priorità di crescita. Solo giocando con i migliori si possono saggiare infatti i propri limiti e si possono trovare tutti i margini di crescita. Il primo anno sarà difficile da affrontare da tutti i punti di vista, perché il salto è veramente notevole, tuttavia se sapremo prendere ogni cosa che di buono avremo fatto in questo esordio in SuperLega, in prospettiva di un programma pluriennale, potremo apprezzare ogni singolo evento e costruire una solida realtà”.

Bcob

Tags
SOCIAL

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE