Aggiornato alle: 21:32 di Mercoledi 22 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Sora – Omicidio Palleschi, la famiglia intervistata da Rai3: “Dov’è la giustizia?”

 ULTIME NOTIZIE
Sora – Omicidio Palleschi, la famiglia intervistata da Rai3: “Dov’è la giustizia?”
22 Gennaio
21:30 2019

 

 

 

 

 

 

 

La terribile vicenda di cui è stata vittima la professoressa sorana Gilberta Palleschi, assassinata dal “mostro del Fibreno”,  al centro dell’intervista concessa dalla famiglia Palleschi a Rai3. Sullo sfondo il luogo della tragedia, San Martino, a Broccostella e la piazza dedicata a Gilberta a Fontechiari.

L’incontro con la famiglia Palleschi, fortemente voluto dalla giornalista Antonella Armentano, ha portato di nuovo in auge il caso di cronaca che tanto ha fatto discutere e continua ad indignare la famiglia e parte dell’opinione pubblica.

Ricordiamo che la pena a vent’anni per Antonio Palleschi è definitiva ma potrebbe ottenere la liberazione anticipata perché la difesa ha preannunciato istanza di liberazione anticipata. Una richiesta assurda per la famiglia: “Non possiamo nemmeno immaginare che Palleschi, dopo quanto accaduto,  possa tornare libero nella nostra città”.  Profonda la loro delusione per l’esito del processo: “Lui porrebbe uscire dal carcere e noi familiari siamo stati condannati a scontare l’ergastolo del dolore. Dov’è finita la giustizia per Gilberta e per tutte le altre donne vittime di violenza? Quanto di positivo era emerso dal processo di primo grado, quando si parlava di ergastolo, è stato ribaltato in Corte d’Appello e in Cassazione. Ora aspettiamo le motivazioni. Noi familiari, poi, – hanno aggiunto – per un crudele scherzo del destino, siamo stati dimenticati da quello stesso contesto sociale a cui Gilberta ha dato sempre tanto”.

La famiglia della professoressa ha continuato a tenere vivo il suo impegno sociale devolvendo totalmente i proventi di un libro, a lei dedicato, ad associazioni quali Risorse donna, Telefono rosa e Unicef di cui Gilberta era segretaria provinciale.Avremmo potuto raccogliere di più ma siamo comunque lieti di aver dato una mano ad altre persone in difficoltà con le somme ottenute. La giustizia ha concluso la famiglianon c’è stata per Gilberta e per tante altre donne.
Durante l’intervista ha parlato anche l’avvocato Massimiliano Contucci. 
(Foto Massimo Di Ruscio)

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE