Aggiornato alle: 13:42 di Lunedi 10 Dicembre 2018
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

TG24.info Rubriche

Salute – Quando portare il neonato dall’osteopata

 ULTIME RUBRICHE
  • Giorni Lieti – Buon compleanno Marco!  Fabio augura buon 30.mo compleanno all’amico Marco Incelli, ingegnere ferentinate. “Caro Marco, tanti auguri per i tuoi 30 anni; ti auguro il meglio per la tua vita affettiva e professionale,...
  • Giorni Lieti – Auguri al Sovrintendente Scala  Tantissimi auguri al Sovrintendente Capo Norberto Scala per il suo compleanno. Un particolare augurio dai colleghi del distaccamento di Polizia Stradale di Sora e dalla Segreteria UIL Polizia di Frosinone,...
  • Giorni Lieti – Auguri al consigliere Andrea Chietini  Infiniti auguri da parte di tutta la comunita arpinate al consigliere comunale Andrea Chietini nel giorno del suo 39esimo compleanno. L’ ingegner Chietini è anche Presidente della Fondazione “Umberto Mastroianni”:...
  • Anagni – Dottoressa bis festeggia… tra le nuvole! Congratulazioni da Casa Lanzi-Savone alla piccola ma Grande Stefania Lanzi che mercoledì scorso ha conseguito la laurea magistrale in Scienze riabilitative delle professioni sanitarie con la votazione di 110/110 e...
  • Eventi – Il Frosinone e Valeria Altobelli a “B coma Sabato” Rai2 e Rai Radio2: “B come Sabato”: le partite di serie b e l’anticipo di serie a Napoli-Frosinone, tra comicità, originali sfide sportive e musica. Ospiti: il campione di boxe...
  • Sora – Sante Bruni  Ad un mese dalla scomparsa del caro ed indimenticabile Sante Bruni, i familiari lo ricorderanno a quanti ebbero modo di conoscerlo ed apprezzarlo. Una Santa Messa in suffragio sarà celebrata...
  • Giorni Lieti – Congratulazioni dottoressa Miriam D’Ascenzi Giornata di grande soddisfazione oggi in casa D’Ascenzi a Ferentino. Si è laureata in Scienze della Comunicazione con la votazione finale di 108/110 la dottoressa Miriam D’Ascenzi, anche collaboratrici per...
  • Arpino – Vito De Arcangelis  Si è spento al’età di 64 anni Vito De Arcangelis. La messa in suffragio sarà celebrata nella chiesa di San Vito Martire giovedì 6 dicembre alle 16,30. La salma sarà...
  • Giorni Lieti – Dopo 70 anni, amore immutato! Luigi Paciotta e Luisa Tucciarelli festeggiano 70 anni di matrimonio. Il sindaco e gli assessori “esempio di amore e virtù per l’intera comunità”. Con le parole del sindaco Alioska attorniato...
  • Musica – Masterclass con Cristina Scabbia Cantante dei Lacuna Coil e giudice di The Voice (Rai2). Direttamente dai più grandi palchi di tutto il mondo e direttamente dalla televisione, Cristina approda a Industrie Sonore per una...
Salute – Quando portare il neonato dall’osteopata
01 giugno
08:37 2015

 

La nascita per un neonato è uno dei momenti più stressanti della sua vita. Egli è soggetto a enormi forze, l’utero, infatti spinge con molta forza per espellere il bambino contro la naturale resistenza offerta dal canale del parto. Il bambino ruota, si attorciglia e viene infine come “strizzato” attraverso le ossa pelviche. Un breve, stimolante e decisamente stressante viaggio verso il mondo esterno.

La testa del bambino ha l’abilità di modellarsi e cambiare forma in risposta allo stress di un normale travaglio. La distorsione nella testa come risultato del travaglio dovrebbe rilasciarsi naturalmente subito dopo il parto. Ad ogni modo ci sono molte ragioni perché il travaglio possa risultare difficoltoso e stressante per entrambi, madre e bambino. Come risultato può succedere che il bambino sia incapace di risolvere completamente gli effetti stressogeni di questi nascita; se questo accade egli dovrà adattare e accomodare questi stress e questi strain durante la sua crescita (con notevole difficoltà e non sempre con successo). Inoltre il cranio del neonato può essere sottoposto a stress meccanici di tipo posizionale (dalla posizione a livello fetale a quella assunta nel lettino). Questi stress meccanici, che avvengono con corretta presenza delle  suture del cranio, sono relativamente benigni.

bimbo_cranio_2L’asimmetria nel neonato si presenta in percentuale molto frequente, in particolare abbiamo:

– torcicollo (16%),

– asimmetria della mandibola (13%),

– asimmetria facciale

– plagiocefalia posteriore per posizione supina se mantenuta troppo a lungo.

Esistono 3 principali deformità craniche:

1) plagiocefalia (dove la testa assume una forma a parallelogramma),

2) brachicefalia o pachicefalia (testa dalla forma schiacciata in senso anteroposteriore e allargata in senso laterolaterale),

3) scafocefalia (tipica dei prematuri: testa dalla forma allungata e stretta).

  • PLAGIOCEFALIA

bimbo_cranio_3Le deformità che si presentano più frequentemente all’osteopata sono di tipo plagiocefalico associato o no al torcicollo, fenomeno causato da un anomala tensione del muscolo sternocleidomastoideo (SCOM).

Secondo la disciplina osteopatica, un anomalo rapporto tra osso occipitale e osso temporale sarebbe alla base dell’alterazione dello SCOM poiché il nervo accessorio che innerva questo muscolo passando nel foro giugulare può subire alterazioni. Quando questo muscolo è teso la testa del neonato si piega in avanti, si inclina dal lato della tensione e ruota dal lato opposto: a causa di questo il bambino sarà portato a stare disteso sempre nella stessa posizione, aggravando così la deformità posizionale del cranio.

Ci sono varie possibilità di trattamento per questo tipo di disturbo: principalmente osteopatia e la neuropsicomotricità.

  • TRATTAMENTO

E’ possibile palpare e valutare la plagiocefalia e la deformità del cranio tramite precise capacità manuali.

bimbo_cranio_4Dopo questa valutazione iniziale l’osteopata può trattare con manovre estremamente dolci il cranio del neonato e, nel corso delle sedute, ottenere un vero e proprio “rimodellamento” della morfologia del cranio spesso riportando in una buona simmetria l’allineamento degli occhi e delle orecchie ottenendo così una maggior armonia del viso.

  • CONCLUSIONI

Il trattamento delle deformità del cranio, secondo alcuni autori potrebbe contribuire alla prevenzione di: scoliosi, difetti di forma cranio-facciale e disturbi derivati dalle alterazioni della forma del cranio (disturbi visivi, disturbi dell’articolazione temporo-mandibolare, ecc…).

Con il trattamento si ottengono nell’immediato miglioramenti nelle capacità di movimento del neonato, miglioramento del suo ritmo sonno veglia, riduzione di alcuni disturbi viscerali (reflusso e altro) per cui il trattamento di questi disturbi con approccio osteopatico è estremamente interessante.

In ogni caso va ricordato che è fondamentale la diagnosi medica prima di procedere con il trattamento osteopatico: a volte delle plagiocefalie che si presentano estremamente benigne sono frutto invece di saldatura anomala di alcune suture, anche estremamente difficili da investigare.

Dott.ssa SEVERINA PACIFICI

Bibliografia di riferimento:

www.emilianozanier.com

AMI 310x188

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE
Irene Mizzoni 4 ore ago
Per lavori di ordinaria e programmata manutenzione del cavalcavia di collegamento "Torrenova-Tor Vergata" nella notte tra il 13 e il 14 dicembre. Autostrade per l'Italia comunica che sulla A1 M…
Irene Mizzoni 3 ore ago
Mercoledì 12 dicembre, alle 19, una delegazione proveniente da Spagna, Finlandia e Francia, giunta nel capoluogo nell’ambito del progetto Erasmus Ka2 dal titolo “Do! Learn! Be sustainable”, realizzato…
Caterina Paglia 6 ore ago
Fare squadra tra persone sensibili e motivate per contrastare il triste fenomeno del randagismo, è possibile grazie all'appello lanciato da Elena Gabriele, presidentessa dell'Associazione Campuliamo.…
Catia Campoli 5 ore ago
In una Città nella quale trovare posto è sempre più difficile e nella quale le scelte di viabilità dell'amministrazione comunale fanno discutere, ci sono tre parcheggi chiusi o solo parzialmente utili…
Irene Mizzoni 6 ore ago
Premiati i migliori elaborati. Per il 22° anno consecutivo si è svolto presso la sala Catering dell’Istituto comprensivo “Ottaviano Bottini di Piglio, con gli alunni di tutte le classi della sc…