Aggiornato alle: 22:07 di Sabato 27 Maggio 2017
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Meteo – Gelo dalla Russia e neve a bassa quota

Meteo – Gelo dalla Russia e neve a bassa quota
06 gennaio
11:00 2017
Arrivato il gelo russo, neve fino in pianura su Adriatiche e sud.

 

Come nelle attese l’ulteriore spinta del gelo russo sull’Italia ha favorito un calo della quota neve fino in pianura anche al Sud, oltre che sul medio versante adriatico. Rovesci di neve anche a carattere di bufera e localmente a sfondo temporalesco hanno così colpito in particolare Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, ma a tratti anche Marche, Umbria, Campania, specie interna, la Calabria ma in particolar modo quella meridionale ( reggino, Aspromonte). Rovesci e temporali anche di forte intensità hanno inoltre raggiunto la Sicilia, specie tirrenica, dove sta già nevicando a quote collinari. Il tutto accompagnato da venti forti di grecale con raffiche anche di oltre 70-80km/h su coste adriatiche, dalla Romagna alla Puglia, Sardegna, basso Tirreno, raffiche anche superiori in Appennino con episodi di scaccianeve o veri e propri blizzard in particolare sul versante adriatico, con anche dei black out elettrici.

Se le coste adriatiche risultano imbiancate a tratti, accumuli anche importanti interessano l’Appennino retrostante in particolare tra Abruzzo e Molise, dove si superano anche i 30-40cm dalle quote collinari, oltre mezzo metro dai 700-1000m ( almeno mezzo metro di neve a Campobasso con temporali nevosi ). Mezzo metro di neve e oltre anche sulla Basilicata e in particolare sul potentino, rovesci di neve su tutta la Puglia con accumuli anche di oltre 20-30cm sulle Murge; neve anche a Lecce, Brindisi, Bari, imbiancata persino Otranto. Per quanto riguarda la Campania le nevicate più consistenti hanno interessato le interne appenniniche in particolare Irpinia, Matese, Sannio, Fortore con accumuli anche di oltre 20-30cm. Sulla Calabria il grosso delle nevicate ha per ora interessato il reggino e l’Aspromonte, con oltre 20cm a Gambarie, neve anche su Sila e Pollino. Consideriamo che tutti questi accumuli sono in aumento, per via delle nevicate ancora in corso. In Sicilia più colpita la parte tirrenica con rovesci di neve fino in collina su Val di Mazara, Gibellina, Madonie, Nebrodi, ennese, Peloritani ed Etna; imbiancata Enna, temporali su Messina, Palermo e Trapani con anche episodi di grandine e a tratti neve tonda, temperature in picchiata. Un pò di neve si è vista infine anche in Toscana e Romagna, in particolare su aretino, Casentino e cesenate.

Le temperature sono crollate ovunque, freddo intenso da Nord a Sud: sulle Alpi punte di -18°C a 1800-2000m, sulla dorsale adriatica fino a -9/-10°C a 1000m, -15°C a 1500m. Gelate su quasi tutta la Valpadana ma anche sulle aree interne del Centrosud fino in pianura, con punte di -7/-8°C in pianura sul Nordest. Gelo sulle Alpi orientali con punte di -10°C a Cortina d’Ampezzo, -16°C ad Arabba, ben -15°C ad Asiago.

Tags
SOCIAL

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE