Aggiornato alle: 16:32 di Venerdi 26 Maggio 2017
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Frosinone – Procura, Sportello di ascolto ed accoglienza per vittime di violenza (VIDEO)

19 aprile
17:01 2017

 

 

(di Marina Mingarelli) La Procura, da sempre sensibile al problema della violenza sulle donne, ha aperto con il supporto di associazioni di volontariato, Asl di Frosinone e con numerosi specialisti del settore lo sportello antiviolenza.

Violenza sulle donne, la Procura apre uno sportello di ascolto. Operativo due giorni a settimana, potrà essere contattato da persone che hanno bisogno di aiuto. Lo sportello si avvale della collaborazione di diverse professionalità sociali, quali il consiglio dell’ordine degli avvocati di Frosinone, l’Asl di Frosinone, psicologi e assistenti sociali specializzati in queste problematiche. Figure professionali che forniranno quella accoglienza, ascolto e orientamento necessario per le vittime. “Per ciò che riscontriamo sulla base di dati giudiziari – ha dichiarato il procuratore della Repubblica di Frosinone dottor Giuseppe De Falco – , quello della violenza sulle donne è purtroppo un fenomeno particolarmente esteso nel nostro circondario. Lo spazio di ascolto si prefigge di riuscire a superare in qualche modo quello relativo alla difficoltà delle vittime a denunciare le condotte che subiscono. A volte – ha continuato De Falco  – si tace per ragioni di timore o perché c’è ancora in loro la speranza di intraprendere di nuovo un rapporto positivo. In altri casi gioca il fatto culturale. La paura di essere additate come persone che hanno subito queste condotte. Di certo c’è che la parte del fenomeno che emerge non è corrispondente all’entità del fenomeno. Quello che posso dire che da quando sono procuratore la situazione è sempre stabile ma in modo elevato”.

Al momento lo sportello antiviolenza sarà aperto il lunedì mattina e il giovedì pomeriggio. Chi si rivolgerà a questo sportello riceverà indicazioni, consigli e orientamenti per proseguire un percorso che punta soprattutto ad infondere coraggio ed autostima. Come già accennato allo sportello antiviolenza ha operato attivamente anche l’Asl di Frosinone.
Marcello Russo, direttore del dipartimento integrazione, ha dichiarato che l’Asl ha lavorato per mettere insieme le associazioni di volontariato per supportare questo sportello. “E’ un progetto sperimentale – ha continuato il dr. Russo – che ha coinvolto, per la prima volta, tutte le associazioni di volontariato della provincia. Fino ad oggi ognuna ha sempre lavorato autonomamente. L’auspicio è che con questo tipo di sinergia si possa incrementare questo servizio.”
Soddisfatta per l’iniziativa intrapresa anche Sonia Zirizzotti, l’avvocato che rappresenta tutte le associazioni di volontariato firmatarie del protocollo che ha portato all’apertura dello sportello presso il tribunale. “Si tratta di un momento – ha dichiarato Zirizzotti – di apertura e di avvicinamento delle istituzioni alle nostre vittime che incontriamo quotidianamente. E’ un grande passo avanti che diventa il segnale evidente del lavoro sotterraneo che abbiamo fatto noi associazioni e che ha portato poi a creare questa rete con l’Asl e la Procura.”

Marina Mingarelli

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE