Aggiornato alle: 21:59 di 26 Marzo 2017
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Ceprano – Polemiche sul Bilancio Partecipativo, i motivi delle scelte dei progetti

Ceprano – Polemiche sul Bilancio Partecipativo, i motivi delle scelte dei progetti
17 febbraio
10:10 2017
La Giunta Comunale ha ufficializzato i progetti vincitori del voto del 28 e 29 gennaio scorso riguardante il Bilancio Partecipativo. Confermato al primo posto, in virtù dei 913 voti avuti, il progetto “Scuola sicura, Cuore sicuro”, finanziato per 42200 euro. Sarà poi realizzato il progetto “Natura Amica” (107 voti) per una somma totale di 1600 euro. Infine, come terzo progetto, verrà realizzato il lavoro “La biblioteca apre alla città” (98 voti), per un totale di 30000 euro. E proprio su questo ultimo progetto si è scatenata la polemica da parte dell’opposizione consiliare ma anche di tanti cittadini comuni. Il progetto è stato ammesso per 30000 euro, pur essendo però stato presentato per un importo di 75000 euro. La stessa cifra del progetto “Un pallone pressostatico per un paese dinamico” che aveva ottenuto più voti, ben 330, ma che non è stato però preso in considerazione.

 


Ed è proprio su questo aspetto che è sorta la polemica. La Giunta, infatti, non ha deciso di ammettere il progetto del pallone pressostatico, presentato dai ragazzi dell’ISS di Ceccano e dell’ITE di Ceprano, poiché i 75000 euro da spendere non potevano essere divisi con la realizzazione soltanto di una tranche di lavori. A differenza, invece, di quanto prevedeva il progetto per la biblioteca, per il quale i 75000 euro erano divisi  per 30000 euro per quanto riguarda l’intervento sul chiostro della biblioteca e per 45000 sulla pavimentazione stradale. E ad essere finanziato sarà soltanto il lavoro sul chiostro. Sul pallone, invece, come si evince dai documenti presentati dai vari proponenti, non c’era la possibilità di lavorare per “lotti funzionali”. I 75000 euro, infatti, erano divisi per 3000 come attrezzature, 40000 euro come struttura e gruppi elettrici e 32000 come posa del massetto, rasatura e pavimentazione. Tutte fasi di lavoro non divisibili l’una dall’altra. Questo dunque il motivo per cui si è proceduto con l’approvazione di una parte del progetto della biblioteca e non con quello del pallone pressostatico. In virtù di questo, dunque, i 75000 euro stanziati andranno a coprire: 7200 acquisto defibrillatori e 35000 per installazione telecamere per il progetto “Scuola sicura, Cuore sicuro” (non sono stati finanziati i 2800 euro previsti per i corsi di formazione); 1600 euro per acquisto e installazione strutture lignee per volatili, come da progetto “Natura Amica”; 30000 euro per interventi sul chiostro della biblioteca per il progetto “La Biblioteca apre alla Città”. Inoltre la Giunta ha stabilito che l’importo residuo  di 1.200 euro sarà utilizzato per uno dei tre progetti vincitori, coerentemente con le necessità nascenti in corso d’opera ovvero in corso di progettazione definitiva-esecutiva. Ad intervenire a nome dell’Amministrazione è stato il vicesindaco e responsabile del Bilancio Vincenzo Cacciarella: <Coerentemente con le risultanze del voto popolare e secondo le indicazioni del Regolamento oltre che della Delibera di Giunta Comunale n.221/16, abbiamo individuato i tre progetti finanziabili con il Bilancio Partecipativo 2016. Come abbiamo già detto, tutte le proposte erano davvero apprezzabili e nei limiti delle possibilità economiche cercheremo di portare avanti quelle idee anche in futuro e ci faremo carico di ricercare anche altre fonti di finanziamento per vederle realizzate. Quello che stiamo portando avanti con il Bilancio Partecipativo è motivo di orgoglio, e non deve esserlo solo per noi ma per tutta la Città. Ringrazio ancora tutti i proponenti e tutti i cittadini che hanno partecipato al voto perché insieme stiamo gettando le basi per quel cambiamento tanto auspicato e che ora inizia a concretizzarsi anche nelle pratiche amministrative. Non appena avremo approvato il bilancio, potremo dare il via alla fase progettuale delle proposte finanziate>. CAP

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE