Aggiornato alle: 20:00 di Sabato 25 Maggio 2019
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – Gli alunni del Secondo Comprensivo puntano all’educazione e al rispetto

 ULTIME NOTIZIE
Anagni – Gli alunni del Secondo Comprensivo puntano all’educazione e al rispetto
21 Dicembre
10:33 2017
Il Secondo Comprensivo in questi giorni ha attivato, per gli alunni delle classi terze della scuola secondaria di I grado, il Piano Nazionale per l’Educazione al Rispetto, che fa riferimento alla Carta dei Diritti fondamentali dell’Unione Europea e all’articolo 3 della nostra Costituzione, finalizzato a promuovere azioni educative e formative nei giovani di età scolare per assicurare l’acquisizione e lo sviluppo di competenze trasversali, sociali e civiche che rientrano nel più ampio ambito di cittadinanza attiva e consapevole.

Gli incontri, tenuti dalla Dottoressa Laura Ciangola, con la quale il Secondo Comprensivo da tempo collabora, tendono a mettere in luce, tutte quelle forme di discriminazione sociale fondate sulle diversità: dal sesso all’origine etnica o sociale, dalle caratteristiche genetiche alla lingua, religione, opinioni politiche, dal colore della pelle all’appartenenza a minoranze nazionali, handicap o tendenze sessuali, al fine di stimolare nei giovani senso civico, tolleranza, rispetto per l’altro, disponibilità, vicinanza e voglia di fare comunità. In questi incontri gli alunni si stanno mostrando molto interessati e stanno recependo intensamente le storie raccontate e le situazioni drammatiche che molti vivono in una società ormai multietnica, aperta e globale, ma che conserva ancora retaggi del passato e convinzioni decisamente fuori ogni logica civile e umana che, in molti casi, portano a tragedie come i femminicidi, le violenze di genere, la negazione dei diritti e delle pari opportunità, l’omofobia e il razzismo.

La serie di incontri con la dottoressa Ciangola, fortemente voluti dal dirigente scolastico Daniela Germano e dagli insegnanti, costituiscono un buon punto di partenza per un percorso specialistico che gli alunni sviluppano poi durante le ore curricolari di tutte le discipline scolastiche con ricerche sul web, lettura di quotidiani in classe, visione di filmati, discussioni e analisi di episodi di intolleranza, bullismo e violenza di genere, accaduti di recente.

“Il percorso formativo che i nostri alunni stanno facendo con la psicologa Ciangola – ha dichiarato la professoressa Germano – è molto interessante perché li prepara ad affrontare le criticità che la società odierna ci pone di fronte quasi quotidianamente. Il fine è quello di favorire la costruzione dell’identità sociale e personale delle nuove generazioni per scoprire che le diversità di ciascuno non sono e non debbono rappresentare ostacoli ma, al contrario, esaltano la vera ricchezza di una comunità inclusiva che vuole crescere in un mondo decisamente migliore.”

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE