Aggiornato alle: 14:01 di Venerdi 18 Agosto 2017
Testata Giornalistica Telematica n.1/12

Anagni – “Accadde all’idroscalo”, libro inchiesta sull’omicidio di Pasolini (video)

14 febbraio
12:01 2017
(di Anna Ammanniti) Venerdì 10 febbraio presso la Biblioteca comunale dalle ore 18, Fabio Sanvitale e Armando Palmegiani hanno presentato la loro ultima opera, “Accadde all’idroscalo – l’ultima notte di Pier Paolo Pasolini”,  il libro inchiesta sulla morte di Pasolini.

Fabio Sanvitale giornalista investigativo e scrittore, esperto di casi storici della cronaca nera e Armando Palmegiani sostituto commissario della Polizia Scientifica, esperto della scena del crimine, scrivono il libro sull’omicidio Pasolini, ed è la sesta opera elaborata a quattro mani. Pier Paolo Pasolini, scrittore, poeta, inserito tra i migliori registi del periodo con Visconti e Antonioni, èconsiderato tra i maggiori artisti del XX secolo. Pasolini, comunista ed omosessuale, un bersaglio ideale per l’epoca in cui ha vissuto, proiettato  in un baratro senza uscita. Espulso dalla federazione del PCI di Pordenone  per indegnità morale. Costretto a vivere in un clima ostile, la sua vita è tempestata da una lunga e delicata trafila giudiziaria, subendo più di quaranta denunce con accuse, processi e condanne per corruzione minorile, contenuto osceno nell’opera “Ragazzi di vita”, porto abusivo di armi da fuoco e tanto altro.  Pasolini cercò di far conoscere la sua “difficoltà”  e  chiese più volte un’apertura mentale.  Buona parte dell’opinione pubblica però continuò a non accettare la sua diversità e la sua morte fu considerata una giusta condanna per la sua perversione.

La mattina del 2 novembre 1975, alle ore 6.30, sul litorale di Ostia, in via dell’idroscalo, Maria Teresa Lollobrigida, scopre il cadavere di un uomo; Ninetto Davoli riconosce il corpo di Pier Paolo Pasolini. Nella notte i carabinieri fermano un minorenne, Giuseppe Pelosi, detto “Pino la rana” alla guida di una Giulietta 2000 che risulterà di proprietà proprio di Pasolini.

Il vero nome dell’assassino ad oggi è ancora avvolto nel mistero e i due investigatori-scrittori, Sanvitale e Palmegiani, attraverso una scrupolosa e attenta ricerca e il ritrovamento di documenti inediti, raccontano l’omicidio di  Pasolini nel libro , spiegando passo per passo tutta l’inchiesta, l’accesso agli atti e le testimonianze.

Anna Ammanniti

 

 

Articoli Correlati

LE PIU' LETTE